QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 27°30° 
Domani 25°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 25 agosto 2019

Attualità sabato 08 luglio 2017 ore 15:56

Aperto in carcere un panificio per celiaci

Il sottosegretario Ferri all'inaugurazione del panificio

Giornata di festa a Forte San Giacomo, inaugurata alla presenza del sottosegretario Ferri anche una struttura dedicata ai familiari dei detenuti



PORTO AZZURRO — Aperto all'interno del Carcere di Porto Azzurro il primo forno che produce pane senza glutine. Nella mattinata di Sabato 8 luglio, alla presenza del sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri, il direttore della Casa di Reclusione Francesco D'Anselmo ha presentato alle autorità e alla cittadinanza questa nuova iniziativa tesa al reinserimento dei detenuti: un forno gestito dai reclusi che produrrà prodotti per celiaci che prossimamente saranno distribuiti nei supermercati dell'Isola.

La giornata all’interno di Forte San Giacomo, che ha aperto le sue porte come avveniva in passato mostrando tutta la sua bellezza in una bellissima giornata di sole, è stata nobilitata dalla presenza di numerose autorità civili, militari e religiose: dal Vescovo monsignor Carlo Ciattini e dal sindaco di Porto Azzurro Maurizio Papi, affiancati dal direttore della Casa di Reclusione e dal sottosegretario alla Giustizia , è stato officiato il taglio del nastro della nuova attività, che verrà gestita dalla neonata Cooperativa “Il Forte”, alla quale partecipano a vario titolo anche imprenditori elbani.

Una seconda inaugurazione, non meno importante, ha portato gli ospiti di Forte San Giacomo sulla terrazza a mare dove, di fronte ad un panorama unico sul forte Focardo e il promontorio di monte Calamita, l’amministrazione penitenziaria ha realizzato un’area giochi dedicata ai familiari dei detenuti, che potrà essere frequentata soprattutto dai bambini in attesa dei colloqui con i propri cari. Un modo significativo per far percepire anche a loro un’immagine diversa della struttura penitenziaria.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport