QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 14°18° 
Domani 14°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 24 marzo 2019

Sport giovedì 10 aprile 2014 ore 14:13

Riparte alla grande il Rallye Isola d'Elba

Il campione Corrado Fontana

Oltre 90 partecipanti per l'attesissima competizione sportiva



ISOLA D'ELBA — Tutto il resoconto del Rallye Elba 2014, con i dettagli tecnici, i partecipanti, le gare e molto altro direttamente dagli organizzatori.

"Il rallismo di alto livello torna a calcare le strade dell’Isola d’Elba. Questo fine settimana, organizzato da ACI LIVORNO SPORT, andrà in scena il 1° Rallye Elba Internazionale, prima prova del prestigioso Campionato IRCup. A piccoli passi i rallies per vetture moderne sono tornati sull’isola dal 2007 ed oggi è possibile dire che sono giunti ad un momento importante, arrivando ad avere ben 93 iscrizioni, piena conferma dell’apprezzamento di piloti e squadre sia per la gara che per il Campionato che va ad inaugurare.



I MOTIVI SPORTIVI:
SI RINNOVA IL DUELLO LOMBARDO TRA IL CAMPIONE IN CARICA CORRADO FONTANA E FELICE RE

Partirà alla grande dall’Elba, il Campionato IRCup, con nuove sfide. Sfide che anche andranno a riproporsi dopo la brillante stagione 2013 della serie internazionale. Occhi dunque puntati sul lombardo Corrado Fontana (Ford Focus WRC), il Campione in carica, che si vedrà opposto al suo conterraneo Felice Re, al via con una Citroen DS3 WRC. L’uno con una “Vuerreci” da 2000 cc con il turbo, l’altro con la vettura francese da 1600 cc. anch’essa turbo, appartenente all’ultima generazione delle supercar da rally, vettura che non è molto facile da vedere al di fuori del mondiale rally. Tra le ben 9 vetture WRC iscritte si notano altri “nomi” che potranno dire la loro per il confronto di vertice, come l’eclettico Luca Ambrosoli (Citroen Xsara WRC), bravo a passare dal volante di una vettura storica ad un bolide moderno, i piemontesi Alessandro Gino, al via con una Mini John Cooper WRC, edEmanuele Garosci (Citroen Xsara WRC), l’emiliano William Marti (Subaru Impreza S14 WRC) e lo svizzeroStefano Mella (Citroen C4 WRC), sino al temutissimo locale Alberto Anselmi, debuttante con la Citroen XsaraWRC.
Di spessore si annuncia il confronto nella categoria che comprende le Super 2000 e le vetture RRC: il giovaneAlessandro Re, figlio di Felice, partirà con la Citroen DS3 proprio in versione “regional”, vedendosi opposto a piloti di livello come il siciliano Alfonso di Benedetto (Peugeot 207) ed al modenese Riccardo Gatti (Peugeot 207 S2000) .
Sicuramente sarà da tenere d’occhio anche il Gruppo N dove, con una Subaru Impreza, prenota un posto al sole l’altro veloce locale Emanuele Mannoni, spesso a podio nella “sua” gara (che ha vinto nel 2010 e 2011), dovendosi comunque misurare con il veneto Ezio Soppa (Mitsubishi Lancer) e con anche il carabiniere da corsaPierdomenico Fiorese (idem).
Tra le agili ed inossidabili vetture Super 1600 il reggiano Davide Medici (Renault Clio) cerca nuova gloria dopo alcune stagioni di attività ridotta e come lui cercheranno il successo Massimo Lombardi (idem), il veneto Andrea Dal Ponte (idem), il piemontese Alberto Rossi (idem) oltre a Menegatto e Marasso (idem).

Ci sono poi i Trofei Renault, Clio e Twingo, che partiranno dall’Elba per seguire anche questo Campionato. La prima gara segna un successo, vedrà ben 26 vetture al via. I varii Gabriele Tognozzi, Marco Asnaghi, i locali Francesco Bettini, David Giacomelli e Andrea Volpi, il parmense Roberto Vescovi, il piemontese Giordano ed il veneto Oriella, condiversi altri si sfideranno sul filo dei decimi di secondo nel Trofeo Clio R3. Pure nelTrofeo Twingo R2 si annunciano fasi particolarmente calde, in special modo con il pisano Michele Rovatti, Roberto Rissone, Fabio Battilani e Paolo Amorisco. Nel “Corri con Clio”, riservato alla versione Gruppo N della due litri francese saranno dieci, i partecipanti, con il Campione in carica Dario Bigazzi che cercherà lo spunto iniziale contro diversi altri pretendenti. Tre, infine, le vetture storiche, dove gli occhi saranno puntati ovviamente sull’elbano Massimo Giudicelli, con la fida Volkswagen Golf GTI.

PORTOFERRAIO SARA’ ANCORA IL CUORE DELL’EVENTODopo la fortunata esperienza dell’edizione “nazionale” del 2013 viene riproposta la città di Portoferraio come location per partenze ed arrivi oltre che per il Quartier Generale, previsto presso l’Hotel Airone. La logistica sarà quindi la stessa della passata edizione, ovviamente adattata all’impegno di una gara internazionale. Da dire comunque che il RALLYE ISOLA D’ELBA sarà proprio di tutta l’isola, contribuendo per essa ad “anticipare” la stagione vacanziera con il contributo del turismo emozionale, quello cioè legato all’evento stesso, dando ulteriore valorizzazione al territorio in un periodo chiaramente destagionalizzato. Portoferraio ha accolto con grande entusiasmo il ritorno della manifestazione, il patrocinio dell’Amministrazione Comunale conferma il “calore” e ne é riprova anche il sostegno dei Comuni di Marciana, Campo nell’Elba e Rio nell’Elba.

IL PERCORSOSaranno ben undici, le Prove Speciali della gara internazionale, sette per quella nazionale, “piesse” ricavate dalla tradizione che in molti piloti hanno già apprezzato nel recente passato e che qualcuno si appresta a correre per la prima volta, certamente con grande emozione. Le Prove Speciali elbane sono considerate un poco come un master universitario, un mix di tecnica e di sensazioni uniche in una terra bellissima che pare creata apposta le ospitare le corse su strada. In totale, la distanza competitiva è di 121,950 chilometri (304,690 la lunghezza complessiva) per la gara internazionale e di 70,400 per il “nazionale” (187,770 Km. complessivi).

IL PROGRAMMAPur con l’impronta internazionale, il RALLYE ISOLA D’ELBA INTERNAZIONALE è stato pensato nell’ottica di ottimizzare tempi e logistica. Giovedì 10 aprile si inizierà con la prima sessione di verifiche amministrative presso l’Hotel Airone, dalle 18,00 alle 20,00, riservate esclusivamente per chi svolgerà lo Shakedown, il test per le vetture da gara (previsto sulla SP 29, da Colle Palombaia a San Piero, per una lunghezza di 2,3 Km.).
Le verifiche amministrative e tecniche saranno venerdì 11 aprile dalle ore 8,30 alle ore 13,00, con turnazione. Poi si passerà a parlare di sfide, di adrenalina, di spettacolo. La bandiera di partenza sventolerà in Piazza Cavour a Portoferraio a partire dalle ore 18,00 ed i concorrenti dovranno disputare le loro prime due prove, con lunghezze diverse per le due tipologie di gara previste. Tra queste prime due “piesse” è previsto unriordinamento a Procchio, ove il Comune di Marciana offrirà un buffet ai concorrenti.
Esaurita la prima giornata di gara, con l’entrata nel riordinamento notturno prevista a partire dalle ore 23,00, l’indomani, sabato 12 aprile, si avrà la restante parte di sfide: altre 9 prove per “l’internazionale” e 5 per il “nazionale”. L’uscita dal riordino sarà a partire dalle ore 09,00 e l’arrivo finale è previsto dalle ore 18,30, sempre in Piazza Cavour a Portoferraio. Sempre a Portoferraio, nella zona adiacente il porto, sarà allestito il Parco Assistenza.

Oltre all’ACI LIVORNO, SARA ASSICURAZIONI, ENI e MOBY (Official Carrier dell’evento) saranno di nuovo al fianco del RALLYE ISOLA D’ELBA, confermando il proprio sostegno allo sport come anche al dare il proprio contributo ad un territorio di bellezza unica".





Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cronaca

Attualità