Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:31 METEO:PORTOFERRAIO11°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 19 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Metsola non strinse la mano a Muscat

Cultura giovedì 18 giugno 2020 ore 21:06

Musei napoleonici, al lavoro per la riapertura

Palazzina dei Mulini, museo napoleonico
Foto di: Mibact

Le residenze di Napoleone all'Elba dovranno adeguarsi alla norme anti-Covid per poter riaprire al pubblico. L'incontro con le guide turistiche elbane



PORTOFERRAIO — Nella giornata di oggi l'architetto Luca Gullì, funzionario del Polo Museale della Toscana e responsabile tecnico per l'adeguamento dei musei, è stato all'Elba per effettuare i sopralluoghi necessari per verificare gli adeguamenti tecnici necessari, previsti dalla normativa anti-Covid per la riapertura degli stessi musei.

Come ci ha spiegato Marta Giordani, storica guida turistica elbana, il funzionario ha incontrato anche le guide turistiche che avevano chiesto alla direzione regionale del Mibact di poter avere un incontro per spiegare l'importanza della necessità della riapertura dei musei napoleonici sia per il richiamo  turistico e culturale che costituiscono per l'Elba sia anche come importante fonte economica del lavoro delle guide turistiche, categoria duramente colpita dall'emergenza Covid.

"E' stato un incontro molto positivo - ci ha detto Marta Giordani - abbiamo effettuato il sopralluogo a Villa dei Mulini insieme all'architetto Gullì e abbiamo riscontrato molta disponibilità. L'architetto ha verificato tutti gli adeguamenti che servono per poter riaprire al pubblico. La volontà è quella di riaprire entro la prima settimana di Luglio ma questo dipenderà anche dal materiale necessario che dovrà essere ordinato come la segnaletica informativa e per delimitare i percorsi, i pannelli in plexiglass etc."

"A quanto ci è stato riferito i musei riapriranno ma le visite dovranno essere effettuate su prenotazione e ci sarà un numero limitato di accessi per volta. Si parla di circa 20 persone, almeno per la Villa dei Mulini. - ci ha spiegato Marta Giordani - Per quanto riguarda il nostro lavoro di guide, abbiamo concordato che noi saremo presenti davanti al museo negli orari di apertura, in modo tale che chi andrà in visita al museo al momento, se vorrà, potrà richiedere di essere accompagnato da una guida turistica".

Rimane però da capire se nel futuro prossimo verrà risolto il problema della valorizzazione dei musei napoleonici che ha posto il sindaco di Portoferraio che nei giorni scorsi in una lettera inviata al ministro Dario Franceschini (leggi qui l'articolo).

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Questo il dato del bollettino settimanale dell'Asl Toscana nord ovest. Sono 280 le persone guarite dal Coronavirus nell'ultima settimana
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità