Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:03 METEO:PORTOFERRAIO19°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Festa Leclerc: tutti in acqua dopo il trionfo, tuffo anche per il team principal

Politica giovedì 27 settembre 2018 ore 06:30

"Consiglio, perchè no alla mozione di sfiducia?"

Il consiglio comunale di Portoferraio

La protesta dei sei consiglieri comunali di opposizione in una conferenza stampa a Palazzo Biscotteria: "Doveva andare nella prima seduta utile"



PORTOFERRAIO — Una conferenza stampa per protestare contro il mancato inserimento della mozione di sfiducia al sindaco di Portoferraio Mario Ferrari nel prossimo consiglio comunale presentata da  sei consiglieri di opposizione. Ad incontrare la stampa, nel pomeriggio di mercoledì 26 settembre, sono stati in quattro: Cosetta Pellegrini, Paolo Andreoli, Antonella Giuzio e Luisa Brandi, mentre sulla mozione c'erano in realtà altre due firme, quelle di Alessandro Mazzei e di Alessia Del Torto, oggi assenti.

Relegati nella sala mensa di Palazzo della Biscotteria a causa di un matrimonio che impegnava la sala consiliare, i quattro consiglieri di opposizione si sono lamentati della decisione del presidente del Consiglio Comunale Luciano Rossi, che nella riunione dei capigruppo avvenuta il giorno precedente non aveva inserito nei punti all'ordine del giorno del consiglio fissato per il prossimo 3 ottobre proprio quella mozione di sfiducia. Il motivo? La legge prevede che la mozione di sfiducia vada discussa non prima di dieci giorni e non dopo trenta dalla sua presentazione, ed il sindaco Ferrari avrebbe chiesto tempo per poter preparare una sua memoria da esporre in quella occasione.

L'argomento, come è noto, è stato sollevato dall'ex segretario comunale Michele Pinzuti, e riguarda alcune questioni legate all'attività dirigenziale del sindaco Ferrari in occasione - prima della sua elezione - della definizione del Piano di Successione dell'Unione di Comuni e successivamente la rinuncia della attuale amministrazione comunale  a perseguire un ricorso contro la Regione Toscana riguardo all'ammontare del debito dell'Unione stessa a cui avrebbero dovuto far fronte i comuni elbani.

"Più volte abbiamo fatto richiesta agli atti per capire come mai il comune aveva rinunciato al ricorso contro l'Unione dei comuni - ha detto fra l'altro Cosetta Pellegrini -  ma non ci è mai stata data risposta. E poi la rinuncia al ricorso è stata fatta solo via email da un  dirigente del comune e non con un atto politico di giunta o di consiglio".

"La scusa del sindaco per prendere tempo non sta in piedi - ha detto ancora Luisa Brandi - che bisogno ha di prendere tempo? Chi meglio di lui che l'ha gestita conosce la vicenda della successione dell'Unione di Comuni?"

"Dal 2016 in poi - ha aggiunto Cosetta Pellegrini -  abbiamo continuamente chiesto  ai consiglieri di maggioranza se fossero consapevoli di quello che stava succedendo con i debiti dell'Unione di Comuni, ma le risposte che abbiamo ottenuto sono sempre state piuttosto evasive".
"Questo conferma quello che abbiamo sempre detto - ha sottolineato Paolo Andreoli - Cosa può significare questo rinvio? Tentare di recuperare qualcuno dei consiglieri di maggioranza che si sono allontanati dalle posizioni del sindaco o in alternativa che vogliano far mancare il numero legale. E comunque è  un atto grave che il presidente del consiglio comunale non inserisca una mozione di sfiducia nel primo consiglio comunale utile"
"In questi anni  - ha concluso Antonella Giuzio - ci sono infiniti esempi di come le minoranze siano state trattate. E per la prima volta è arrivato addirittura un commissariamento, come nel caso del conto consuntivo. E' evidente come questa amministrazione non sia in grado di governare".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto sulla strada provinciale all'altezza delle Grotte. Un uomo e una donna sono stati trasportati al Pronto soccorso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità