Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:25 METEO:PORTOFERRAIO25°30°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 07 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Johnson: «Sono triste, lascio il lavoro più bello del mondo»

Sport sabato 12 ottobre 2019 ore 07:00

Conto alla rovescia per la Conquistadores Cup

Foto di repertorio

Porto Azzurro si prepara per la granfondo di mountain bike, ultimo appuntamento sportivo della stagione, prevista nel prossimo week end



PORTO AZZURRO — Mancano pochi giorni alla quarta edizione della granfondo dei conquistatori, in particolare quelli che vogliono vincere il Circuito delle Colline Toscane (Fci), di cui, quest’anno, la Conquistadores Cup è tappa finale. Ma per Porto Azzurro questa due giorni non è solo una competizione, bensì una celebrazione della mountain bike in tutte le sue sfaccettature, nella cornice di un paesaggio favoloso e complesso come quello elbano, che coniuga montagna e mare nel giro di pochi chilometri.

Il weekend è fitto di iniziative, pensate per coinvolgere anche gli accompagnatori e i fan degli atleti: si parte sabato 19 ottobre alle 11 con il raduno “E-Conquistadores”, un tour guidato in e-bike lungo il percorso della gara, allietato da speciali tappe enogastronomiche nelle cantine locali per degustare i sapori dell’Isola d’Elba. Si prosegue nel pomeriggio con “Conquistadores Kids”, un giro pedalato con i bambini per le vie del centro storico di Porto Azzurro, alla scoperta della storia dei conquistadores spagnoli a Longone, l’antico borgo che ora si chiama Porto Azzurro. Dalle 16,30  acrobazie di bike trial del campione Diego Crescenzi, seguite dall’aperitivo con live music.

Domenica sarà la giornata di competizione con la Ciclo-gimcana per i più piccoli, curata dalle Guide Mtb dell’Isola d’Elba. Dalle 7,30 alle 8,30 sono aperte le iscrizioni presso il Teatrino comunale.

Per il 2019 torna il formato ad anello, che gli atleti possono percorrere una o due volte, a seconda delle categorie. L’anello è lungo 23 chilometri, con un dislivello di +/- 850 metri e tocca molti punti di grande spettacolarità, su diversi percorsi e fondi stradali.

La novità 2019 è raccolta in una partnership tutta toscana: la Conquistadores Cup è gemellata con la Granfondo del Brunello e della Val d’Orcia (che si disputa il 13 ottobre) nella “Combinata Docg”, che darà in premio una bottiglia dei rispettivi vini Docg per le cronoscalate delle due granfondo. In particolare, per la Conquistadores Cup si tratta di una bottiglia magnum di Brunello di Montalcino, che vincerà il più veloce biker che salirà la pineta delle Fonti di Acquaviva, dove è situato il Gpm. La Combinata Docg non sarà l’unico premio destinato agli scalatori: nel tratto dell’ascesa al Monte della Croce, all’interno della pineta di Monserrato, ci sarà un percorso cronometrato che vedrà assegnati agli atleti più veloci, sia nella categoria maschile che in quella femminile, due prestigiosi orologi Locman.

Torna la prova unica del Campionato Elbano, di cui la Conquistadores Cup è nuovamente titolata ad assegnare il riconoscimento. I vincitori assoluti e quelli delle categorie (ben sette) riceveranno in premio le maglie di “Campione Elbano 2019” autografate dal grande Francesco Moser.

Per informazioni è possibile contattare info@conquistadorescup.it, per le iscrizioni: iscrizioni@conquistadorescup.it. Infoline (Sergio): 339.4419636.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Promo Conquistadores Cup 2019
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È partito da Empoli con la sua bicicletta speciale da lui realizzata per raccogliere fondi a sostegno di un gruppo di ragazzi down di Fermo
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

STOP DEGRADO

Lavoro

Attualità

Attualità