Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:45 METEO:PORTOFERRAIO17°19°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 19 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità martedì 27 giugno 2017 ore 17:22

Schiuma spiaggiata, ecco come va smaltita

Esclusa la pericolosità del materiale spiaggiato, per l'Arpat va smaltito come un normale rifiuto urbano. Intanto continuano le segnalazioni



MARCIANA MARINA — Sono conclusi gli accertamenti analitici eseguiti da Arpat sui campioni di materiale spiaggiato lungo tutta la costa Toscana e segnalati in prima battuta all'Elba (leggi gli articoli correlati)

Le prime anali hanno determinato che il materiale spiaggiato era cera di idrocarburi, dalle ulteriori determinazioni analitiche effettuate dal laboratorio Arpat hanno permesso di escludere la presenza di contaminanti organici (IPA), inorganici (metalli e metalli pesanti) e la tossicità (Test di tossicità acuta e con batteri luminescenti) nei materiali esaminati; tale da escluderne la classificazione come rifiuti pericolosi.

Quindi, relativamente alle operazioni per il corretto smaltimento come rifiuto dei materiali raccolti, ai sensi di quanto previsto dal Testo Unico Ambientale (D.Lgs. 152/06 all’art. 184 c. 2 lettera d), il materiale spiaggiato deve essere considerato come rifiuto urbano in quanto rifiuto abbandonato in area pubblica demaniale.

Quindi, l'unica cosa da fare è rimuovere il materiale spiaggiato e smaltirlo correttamente. I nuovi avvistamenti sulle coste a sud della Toscana fanno pensare che il materiale sia ancora presente in mare.

Per l'Arpat va sottolineato come questi episodi, presumibilmente dovuti a comportamenti dolosi da parte di navi, anche se non hanno determinato in questo caso gravi impatti sull'ambiente e rischi per la salute umana, sono da stigmatizzare, in quanto contribuiscono ad aggravare la situazione delle acque marine, già interessate dalle note problematiche di presenza diffusa di plastica e miroplastica. L'auspicio è che le autorità competenti possano individuare e sanzionare i responsabili.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È stato riaperto al pubblico il teatro "napoleonico" dedicato al tenore elbano Renato Cioni. Ecco gli interventi realizzati e la sua storia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità