Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PORTOFERRAIO14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 25 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Viva la libertà, dannazione!»: Milei abbraccia Trump

Attualità domenica 18 giugno 2017 ore 14:32

Schiuma misteriosa, avviate bonifiche e analisi

Intervento di Capitaneria e Comuni per ripulire gli specchi d'acqua e le spiagge invase da una strana schiuma giallastra. Arpat analizza i campioni



PORTOFERRAIO — E' intervenuta la Capitaneria di Porto di Portoferraio per la massiccia presenza di materiale galleggiante di colore giallastro e di natura solida che ha invaso circa 5 miglia nautiche lungo il versante settentrionale dell'isola d'Elba e inevitabilmente riversatosi sulla costa (leggi l'articolo consigliato).

L'intervento è partito da Marciana Marina, dopo i rilievi fotografici e prelievi è stata contatta l'Arpat che procederà con le analisi. Stessa sorte è toccata alle spiagge del golfo di Procchio e Spartaia. La Capitaneria, nella giornata di sabato, ha chiesto l'intervento urgente di un battello disinquinante alla società Castalia che dispone l'impiego del mezzo Marzocco dislocato nel porto di Piombino.

Intanto sono stati allertati i sindaci del Comuni di Portoferraio, Marciana Marina e Marciana per effettuare una urgente pulizia straordinaria degli arenili a cura di personale specializzato di Esa.

La task force d'emergenza ha permesso di effettuare, come spiegato dalla Capitaneria di Porto, "una rapida e proficua bonifica costiera e degli specchi acquei, così garantendo la fruibilità del bene demaniale marittimo alla cittadinanza ed ai numerosi turisti. Sono in corso accertamenti ed approfondimenti di ogni significativo elemento al fine di risalire all’origine dell’evento".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno