Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:23 METEO:PORTOFERRAIO11°16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 11 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, sparatoria in una scuola a Kazan: gli spari e gli studenti in fuga dalla finestre

Politica domenica 18 aprile 2021 ore 16:25

Landi:"Ritardi lavori sulla strada, una vergogna"

Marco Landi, consigliere regionale della Lega

Il consigliere regionale della Lega Marco Landi sulla frana che taglia in due il versante ovest dell'Elba: "Toscana non finisce sul continente"



MARCIANA — "Menefreghismo o incapacità? Negligenza o inettitudine? Questo si chiedono gli abitanti dell’Elba a cinque mesi dalla frana che ha bloccato l’anello occidentale della strada provinciale 25 nel Comune di Marciana. In quale altra parte della Toscana la Giunta regionale avrebbe tollerato una situazione del genere?"

Questo il commento del consigliere regionale della Lega Marco Landi al termine del corteo di protesta contro i ritardi nella riapertura del tratto di strada in località Campo Lo Feno, bloccato da una frana il 15 Novembre scorso.

"Se dei massi, ad esempio, avessero interrotto la circolazione su un’importante strada della piana fiorentina avremmo registrato questa inerzia? Temo di no. Eppure a quanto ci risulta il territorio regionale non si ferma sulle coste del continente. - conclude Landi - Una vera e propria vergogna: la Giunta regionale si ricordi che anche l’Elba è Toscana".

In allegato il video dall'alto della manifestazione di protesta dei cittadini per chiedere che si dia avvio ai lavori per mettere in sicurezza la strada.

Protesta per ritardi nella riapertura della strada provinciale 25, zona Campo Lo Feno
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

CORONAVIRUS