Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:32 METEO:PORTOFERRAIO13°17°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 14 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Senza figli l'Italia è destinata a scomparire, aiutare le coppie prioritario»

Attualità venerdì 16 aprile 2021 ore 14:30

Consorzio S. Andrea per la strada di Campo Lo Feno

Sant'Andrea

​Il Consorzio Capo Sant’Andrea con le sue 30 aziende si unisce alla protesta per chiedere di ripristinare la viabilità interrotta da Novembre



MARCIANA — Il Consorzio Capo Sant’Andrea, che opera con l’obiettivo di valorizzare il prodotto turistico ma anche di ottimizzare la vivibilità del territorio, attraverso una nota "evidenzia quanto l’eventuale prolungamento dell’interruzione dell’anello occidentale non solo limiterebbe la fruizione turistica della destinazione, costituendo un impedimento per i visitatori che vorranno visitare le spiagge di Fetovaia, Cavoli o Marina di Campo godendo della bellezza della costa occidentale, ma causerebbe anche e soprattutto problemi logistici per chi all’Isola d’Elba vive e lavora".

"Il 15 Novembre scorso - si legge in una nota del Consorzio -alcuni grossi massi di granito si sono staccati dal costone invadendo la carreggiata della strada provinciale Sp 25 in località Campo Lo Feno, tra le località Patresi e Chiessi, rendendo inagibile una delle arterie di comunicazione più importanti dell’isola per la fruizione di servizi vitali per la quotidianità e l'economia della parte occidentale dell’Isola d’Elba. Ad oggi la strada è ancora interrotta, rappresentando un grave disagio non solo per i residenti e i lavoratori elbani, rendendo difficile l’eventuale gestione di emergenze, ma anche per i turisti e per tutti quei servizi che, in vista dell’arrivo della stagione estiva, andranno incrementati, come trasporto merci, raccolta rifiuti e trasporti pubblici".

"Dopo aver già evidenziato in una lettera delle associazioni dell’isola d’Elba redatta a inizio febbraio come “l'interruzione dell'anello occidentale sia un’emergenza per il territorio elbano e come tale debba essere risolta in maniera definitiva, in tempi stretti con tempestivi finanziamenti da parte degli enti preposti e con altrettanto tempestivi interventi”, il Consorzio Capo Sant’Andrea fa sapere che "si unisce alla protesta dei cittadini che si svolgerà domenica 18 Aprile per richiedere a gran voce la riapertura della strada nella sua interezza e non a senso alternato o in maniera parziale, opzione che risulterebbe comunque penalizzante e problematica in vista dell’arrivo di turisti e visitatori".

La manifestazione, che verrà svolta nel pieno rispetto delle normative anti covid-19, prevede la creazione di due file indiane, una in direzione Marciana e l’altra in direzione Marina di Campo, che occuperanno la strada attualmente bloccata, garantendo così il distanziamento sociale e la sicurezza dei partecipanti. 

Il ritrovo è alle ore 10 alle transenne posizionate in località Campo Lo Feno, a tutti i partecipanti viene richiesto di utilizzare la mascherina e rispettare il distanziamento sociale.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si tratta della Celleriite, nuova scoperta mondiale, che prende il nome da Luigi Celleri a cui è intitolato il museo mineralogico Mum di San Piero
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità