Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PORTOFERRAIO19°20°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 22 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
«Non venite a Trieste, è una trappola bella e grossa», il video-appello di Stefano Puzzer

Attualità sabato 13 marzo 2021 ore 17:50

Elba zona bianca, in molti ci sperano

Veduta di Rio Marina

I commenti di associazioni di categoria e di aziende che lavorano sull'isola alla proposta del governatore Giani di chiedere meno restrizioni



ISOLA D'ELBA — La proposta lanciata dal governatore della Toscana Eugenio Giani di chiedere al Governo che l'isola d'Elba sia definita zona bianca è stata apprezzata da molte persone e fra queste anche da Massimo De Ferrari, presidente dell'Associazione Albergatori elbani. 

“Come associazioni di categoria nei giorni scorsi abbiamo presentato ai sindaci elbani un documento con alcune proposte per affrontare la prossima stagione turistica e la situazione della pandemia all'Elba (leggi qui l'articolo).-  ha dichiarato De Ferrari - Fra le nostre proposte, oltre alla richiesta di vaccinare tutti i residenti c'era anche quella di fare dell'Elba una zona bianca. Quindi la proposta non può che trovarci d'accordo. L'Elba ha i numeri per fare questo ma serve organizzare tutto il sistema di vigilanza per fare in modo di evitare situazioni di rischio. Giovedì sera abbiamo avuto un incontro con i sindaci all'interno della Gestione associata del turismo ed è in fase di elaborazione un documento condiviso fra sindaci e associazioni di categoria per affrontare in sicurezza la stagione turistica che quest'anno sarà più difficile. E' indispensabile agire velocemente per organizzarsi in modo da trasformare quelli che sono i limiti di un'isola in una opportunità turistica, dato che altre zone come le isole greche o la Sardegna sono già avanti su questo aspetto”.

Secondo l'azienda di prenotazioni di traghetti online Traghettilines "Seppur non si debba abbassare la guardia difronte al rischio di un'ondata di ritorno anche all'Elba, l'insularità consente di poter gestire il numero di contagi con maggior circoscrizione. I dati incoraggianti dell'ultima settimana evidenziano che, a livello locale, il trend è molto positivo rispetto alla media del Paese e della stessa Toscana, ragion per cui è a nostro avviso corretto ipotizzare un allentamento delle restrizioni passando addirittura in fascia bianca. Come premesso, ciò non dovrebbe equivalere alla sottovalutazione della situazione e tantomeno all'alleggerimento dell'attenzione nei confronti del virus, ma rappresenterebbe uno stimolo di fiducia in vista di una ripartenza, anche turistica, che ci auguriamo possa avvenire già dalle prossime settimane. Se raggiungeremo lo status di zona bianca le autorità competenti dovranno necessariamente elaborare un piano di sicurezza e controllo affinché lo status si mantenga."

La zona bianca, se fosse attivata anche per l'Isola, rappresenterebbe un importante segnale di fiducia e una carta importante che la renderebbe ancora più attraente per il turismo. Di questo ne sono convinti gli operatori e i titolari di attività che abbiamo contattato.

"C'è sicuramente da fare un plauso al presidente della Regione Toscana che con questa proposta ha dimostrato grande attenzione per l'Elba - ha detto Fabio Murzi, titolare dell'azienda Acqua dell'Elba - Ma già i dati che abbiamo sui contagi sono incoraggianti di per sé e rappresentano da un lato un importante aspetto per la comunicazione turistica per l'isola che ci possono dare un grande vantaggio e dall'altro testimoniano che noi elbani siamo stati molto attenti e responsabili nei comportamenti".

"E' stata una cosa bellissima sentire la proposta dell'Elba come zona bianca - ha commentato Claudio Caffieri, titolare del ristorante pizzeria il Mambo di Rio Marina - In primo luogo perché si tratta di un importante messaggio per la promozione della nostra isola, dall'altro perché, soprattutto ora che andiamo verso temperature più calde, non è un problema soprattutto il giorno far mangiare le persone anche all'aperto con tutti i protocolli che abbiamo attivato. Spero davvero che si possa fare dell'Elba una zona bianca perché questo ci darebbe un segnale di speranza e fiducia verso la stagione estiva e anche perché molte attività che ora sono chiuse potrebbero riaprire anche se al momento, si può lavorare solo con i residenti. Ma questo sarebbe un segnale davvero molto positivo. Noi che lavoriamo nella ristorazione ci speriamo e credo che questo contribuirebbe anche a una maggiore sensibilizzazione perché poi obiettivo sarebbe rimanere zona bianca".

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il consigliere regionale Petrucci di Fdi: “12 letti nuovi inutilizzati per manca personale, è una vergogna! Bezzini dia risposte all'Elba".
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità