Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:43 METEO:PORTOFERRAIO16°17°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 10 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il figlio di Perisic consola Neymar in lacrime, la stretta di mano poi il commovente abbraccio

Attualità martedì 04 gennaio 2022 ore 21:00

Le priorità dei sindaci elbani per il 2022

Allori, Montauti e Papi, termineranno il mandato in questo anno, Corsini nel 2023 mentre Zini, Montagna e Barbi sono in carica fino al 2024



ISOLA D'ELBA — È appena iniziato il 2022 e tre sindaci elbani proprio in questo nuovo anno porteranno a termine il loro mandato amministrativo. Si tratta della sindaca di Marciana Marina Gabriella Allori, al termine del suo primo mandato, del sindaco di Campo nell'Elba Davide Montauti, anche lui a fine del suo primo mandato, e del sindaco di Porto Azzurro Maurizio Papi, che invece concluderà il suo quinto mandato non consecutivo.

Iniziamo proprio da questi tre sindaci ai quali abbiamo chiesto quali sono le loro priorità per il 2022.

"Entro il 20 gennaio prossimo - ha spiegato  Gabriella Allori, sindaca di Marciana Marina - porteremo in Consiglio il Piano Operativo Comunale, strumento attuativo di previsione che disciplinerà le nuove edificazioni pubbliche e private e gli interventi sul patrimonio edilizio esistente. Dopo questo passaggio gli atti saranno trasmessi agli organi competenti (Regione e Soprintendenza) per la conformazione. 

Gabriella Allori, sindaca di Marciana Marina

Probabilmente a Marzo avremo lo strumento efficace. Siamo in dirittura d’arrivo con il percorso di acquisizione della Torre degli Appiani; dopo l’approvazione in Consiglio del Piano di Valorizzazione, secondo criteri concertati con Mibact, Soprintendenza e Agenzia del Demanio, formalizzeremo il passaggio del monumento simbolo del paese al patrimonio Comunale. Secondo i contenuti della convenzione stipulata con A.S.A. entro l’anno in corso sono previsti interventi di miglioramento del sistema fognario e la realizzazione di un impianto di pretrattamento preliminare spinto composto da comparto grigliatura, disabbiatura e disoleatura, di livello superiore rispetto a quello attualmente operativo. Sono già stati appaltati gli interventi di manutenzione di alcune strade periferiche (località i Pini, Località La Ripa e Località Costarella) che necessitano di asfaltatura parziale ed è prevista la gara per l’asfaltatura completa di Via Pocar, Via Pavoni e Via Roma. Con Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (dipartimento Affari Regionali e Autonomie) del 23 Dicembre, abbiamo avuto la conferma che sono stati finanziati dal Fondo Isole Minori, i progetti presentati che riguardano nello specifico: la riqualificazione del fosso tombato in località La Soda, il rifacimento delle tribune del campo sportivo e l'intervento di riqualificazione delle facciate del Polo Scolastico e sostituzione degli infissi esterni ed interni".

"In quanto Comune capofila, - ha aggiunto la sindaca Allori - i nostri uffici stanno già lavorando per il concorso, che darà la possibilità ai quattro comuni convenzionati di attingere alle future liste di idonei per integrare l’organico attualmente insufficiente e garantire così ai cittadini una migliore erogazione dei servizi". 

Maurizio Papi, sindaco di Porto Azzurro

"Per noi - ha detto il sindaco di Porto Azzurro Maurizio Papi - le priorità sono i lavori pubblici. Stanno infatti volgendo a termine i lavori per l'ampliamento del teatrino con la trasformazione in cinema, è già stato finanziato il rifacimento di una parte dei loculi del cimitero e prossimamente saranno inaugurati vicino al Conad i nuovi campetti di calcetto e pallavolo. A breve avverrà anche il consolidamento del muro del campo sportivo. È poi già pronto e finanziato per oltre 1 milione di euro un nuovo parcheggio in località Bocchetto e a breve dovrebbero partire i lavori. C'è poi un'altra serie di opere minori ma di non minore importanza come l'ampliamento della videosorveglianza, il rifacimento dell'asfalto di alcune strade, così come dell'illuminazione pubblica, come già avvenuto, per esempio, per la diga foranea. Tutti questi interventi ovviamente non sono legati alla campagna elettorale, come qualcuno a volte insinua, ma sono il frutto di pratiche molto lunghe dopo aver trovato da un lato le disponibilità di bilancio e dall'altro anche i finanziamenti. Un altro importo progetto in programma è il secondo lotto della messa in sicurezza della spiaggia di Terranera, fortemente danneggiata dalle mareggiate del 2018".

"C'è poi l'emergenza Covid - ha aggiunto il sindaco  Papi - e come amministrazione comunale continueremo a comportarci nel modo che ci ha contraddistinto. Ad oggi non riteniamo, in assenza di normative regionali e nazionali, di dover introdurre misure più restrittive perché non vogliamo accanirci contro bar e ristoranti. Certo se ne vedremo la necessità siamo pronti ad effettuare nuovi screening sulla popolazione, così come abbiamo fatto nei giorni scorsi".

Davide Montauti, sindaco di Campo nell'Elba

"Penso che ogni sindaco abbia dovuto cambiare gli obiettivi che si era prefissato all’inizio del mandato e rivederli a causa dell’emergenza pandemica. -  ha spiegato Davide Montauti, sindaco di Campo nell'Elba - Questa ha condizionato la vita di tutti: Istituzioni e cittadini e insieme abbiamo dovuto fare i conti con un evento imprevedibile, inaspettato che ha cambiato in un tempo rapidissimo le nostre vite e i nostri progetti. Credo però che questa pandemia e gli sforzi che tutti noi abbiamo fatto per superarla con grande senso responsabilità abbia evidenziato i veri temi sui quali dobbiamo orientare le scelte del futuro. I progetti da mettere in cantiere devono avere un unico grande obiettivo, quello della sostenibilità. Sarà questa la grande sfida per gli anni che verranno a partire da quello appena iniziato. Una sfida che riguarderà non solo il tema dell’ambiente e la responsabilità che abbiamo nell’utilizzo delle risorse ma anche quello della sostenibilità economica con progetti in grado di generare reddito e lavoro e quello della sostenibilità sociale con interventi che dovranno garantire la salute, la sicurezza, la formazione e la giustizia a tutti i cittadini, nessun escluso. Durante il mio mandato ho realizzato interventi che erano necessari per tutelare il mio territorio e le sue fragilità. In primis occupandomi del completamento dei lavori sulla rete fognaria non completata negli anni precedenti. Erano interventi imprescindibili. Durante il mio mandato abbiamo cercato di creare alternative sostenibili alla mobilità. Per questo siamo riusciti a farci finanziare, con il Fondo per gli investimenti delle Isole Minori, l’attivazione del Servizio Mare &Shopping che sarà attivo dal 1° giugno al 30 settembre ma valuteremo anche la possibilità di attivarlo fuori stagione. Il servizio di mobilità sostenibile che realizzeremo sarà costituito da un sistema di minibus completamente elettrici ad impatto zero emissioni che collegherà tutte le frazioni del mio territorio con le località balneari. Ridurremo così in modo sostanziale il traffico veicolare in estate con le connesse problematiche di viabilità e sicurezza e diminuiremo la pressione inquinante sul mio territorio. Guardando sempre ai principi di sostenibilità ambientale abbiamo scelto di investire sulle scuole per migliorare i luoghi dove si formano le nuove generazioni. Per questo abbiamo realizzato un serie di interventi finalizzati all’efficientamento energetico come l’istallazione di ulteriori nuovi infissi e abbiamo messo in cantiere il rifacimento dei manti di copertura delle scuole Medie G.Giusti. Grazie ai finanziamenti del PSR installeremo anche un generatore di calore a biomassa di cippato ed altre opere complementari nel plesso scolastico Teseo Tesei. In questo mandato abbiamo messo le basi per la pianificazione del territorio per i prossimi 5 anni e spero di poter approvare in tempi brevi il Piano operativo, atteso da decenni, che valorizza ciò che è già stato realizzato sul nostro territorio, rende più funzionali i servizi, ottimizza gli interventi e vede come modello di riferimento le smart city. Per il Piano abbiamo commissionato studi idraulici che vanno a modificare il Piano di assetto idrogeologico del nostro territorio. Uno studio che ci consentirà di costruire ex novo prevenendo i rischi con grande precisione. Tutti gli elaborati alla base del nuovo strumento di pianificazione saranno fondamentali per indicare i limiti di carico del nostro territorio. Realizzeremo alcuni interventi importanti nelle frazioni. Sono lavori che vedranno crescere il valore di queste località più periferiche che diventeranno sempre più ricercate anche dai flussi turistici. Realizzeremo ad esempio il parcheggio nella frazione de “La Bonalaccia” atteso da anni dai miei cittadini della zona. Mi riferisco in particolare ai piccoli borghi come San Piero e Sant’Ilario che potrebbero diventare centrali in una strategia di marketing territoriale che guarda soprattutto a queste preziose realtà come mete di un nuovo modello di sviluppo turistico. Per questo abbiamo chiesto e ottenuto dal Fondo per le piccole isole il finanziamento per la riqualificazione della Piazza Garibaldi a San Piero e porteremo a termine il secondo lotto della piazza di Sant’Ilario. Il primo lotto, finanziato dal GAL Etruria è stato realizzato quest’anno. Grazie al contributo dei ragazzi dell’Associazione Elba Ovest abbiamo anche concretizzato il primo Bike Park delle Terre del Granito. Abbiamo ottenuto i finanziamenti per il restauro conservativo e la valorizzazione della Torre di Campo. Questa Amministrazione, dopo decenni, è riuscita ad ottenere dal Demanio la concessione e attiveremo le procedure per il trasferimento gratuito della proprietà proprio grazie a questo progetto di valorizzazione. Il nostro progetto è di restituirla alla Comunità Campese e renderla fruibile al più presto. Sempre con il Fondo per gli investimenti nelle Isole minori completeremo gli arredi nel centro commerciale naturale “IL Golfo” di Marina di Campo e sarà completata la riqualificazione di Via per Portoferraio. Abbiamo già affidato i lavori per mettere in sicurezza e rendere fruibile la Diga foranea con una ringhiera di acciaio e una scala per creare una nuova passeggiata nella zona rialzata della barriera. Un intervento di valorizzazione che porterà sempre di più le persone a visitare il nostro centro storico e che vedrà anche la rinascita del nostro porto da quest’anno affidato ad una azienda privata. Questa impresa elbana ha vinto un bando di assegnazione per i prossimi 12 anni che prevede un piano di investimenti molto sostanzioso e in grado, finalmente, di valorizzare tutta l’area portuale. Sempre tra i progetti finanziati c’è il rifacimento dei muri di contenimento del Lungomare di Cala Giovanna, a Pianosa, danneggiati dalla mareggiata dell’ottobre 2018. L’Ex Isola carcere rappresenta nei prossimi mesi una grande sfida perché uno degli obiettivi sarà quello di consolidare il progetto Pon inclusione in accordo con l’Amministrazione Penitenziaria, iniziare a concretizzare i primi interventi sull’acquedotto dopo la firma del Protocollo d’intesa e cominciare così a gettare le basi per un progetto di agricoltura biologica sostenibile nei territori soggetti agli usi civici e quindi di proprietà di tutta la comunità campese coinvolgendo imprese locali e creando posti di lavoro per i nostri ragazzi. Il turismo sostenibile è un’opportunità che deve spingere i giovani a fare impresa con nuove idee e Pianosa è un territorio che deve portare un valore aggiunto alla nostra Comunità. Abbiamo pianificato il progetto che sarà realizzato nei prossimi mesi che vede l’ampliamento del cimitero della Lecciola. Quest’Amministrazione ha voluto dedicare uno spazio agli animali d’affezione. Abbiamo pensato che anche i nostri animali domestici ai quali siamo affezionati e quelli che troviamo morti abbandonati e senza padrone avessero diritto ad un dignitoso luogo di sepoltura. Altri lavori sono già previsti anche per il cimitero di San Piero. Nell’ambito della organizzazione degli uffici in questi anni di mandato questa Amministrazione ha assunto 9 persone che hanno messo a regime uffici importanti come quello dell’edilizia privata. Altre quattro persone arriveranno dai concorsi previsti nei prossimi mesi. L’emergenza Covid ha purtroppo creato diverse situazioni di difficoltà economiche all’interno di famiglie ed imprese. Per questo sono stati molti i contributi che questa Amministrazione ha destinato a bandi dedicati alle realtà in difficoltà. Dai buoni alimentari al contributo affitti, dagli aiuti alle piccole imprese artigiane a quelli destinati alle piccole attività commerciali. Non abbiamo dimenticato i giovani e il loro benessere psico-fisico attraverso lo sport. Fra poche settimane partiranno i lavori per il nuovo centro sportivo del Sighello che diventerà il luogo dove i nostri ragazzi potranno ritrovare i valori dello sport in una struttura di altissimo livello. Tra l’altro è di questi giorni anche l’acquisto di una tensostruttura che sarà destinata a diventare una piccola palestra dove realizzare attività e corsi per ragazzi ed adulti. Questi sono alcuni dei progetti che realizzeremo e molti sono quelli che abbiamo già realizzato in questo nostro primo mandato. Non è stato semplice anche in considerazione delle difficoltà di questi ultimi due anni".

Per quanto riguarda invece il Comune di Rio, le elezioni si svolgeranno nel 2023 perciò il sindaco Corsini ha comunque tutto il 2022 per portare avanti i suoi progetti.

Marco Corsini, sindaco di Rio

"Il nostro territorio è in una fase di grandi trasformazioni -  ha detto Marco Corsini, sindaco di Rio - obiettivo è portare a termine i progetti avviati come il completamento del campo sportivo di Cavo, la nuova sede per la stazione dei carabinieri e l'alloggio di servizio e il completamento della ristrutturazione dei giardini di Rio nell’Elba. Per la stazione dei carabinieri siamo in attesa del via libera da parte del Genio civile per gli adeguamenti antisismici e contiamo entro fine Gennaio di bandire la gara per i  lavori. Poi puntiamo, con i contributi dello Stato, di avviare i lavori per il restauro del palazzo di Napoleone (palazzo del delegato governativo) che sarà poi destinato ad uso scientifico, didattico e culturale e alla riqualificazione degli Spiazzi. Poi c'è la messa in sicurezza e la riapertura della strada del Piano, che dipende dalla Provincia ma che io sollecito continuamente. La Regione ha stanziato la somma per il primo stralcio degli interventi e ora si tratta di chiudere la conferenza dei servizi entro Gennaio per poi procedere al bando di gara per i lavori che dovrebbero durare circa 6 mesi e che come amministrazione dovremmo riuscire a vedere conclusi. Poi abbiamo tanti lavori in corso minori ma che sono comunque importanti. C'è poi un grande lavoro di valorizzazione del territorio, delle miniere, dei musei e della parte archeologica portato avanti dal Parco minerario.  In progetto c'è anche la riapertura di una galleria. Ora dopo anni di preparazione avremo i risultati del nostro lavoro".

Ci sono poi gli altri sindaci elbani che invece hanno un margine di lavoro un po' più ampio e sono il sindaco di Portoferraio, Angelo Zini, il sindaco di Capoliveri Walter Montagna e il sindaco di Marciana Simone Barbi che termineranno il loro mandato nel 2024.

Angelo Zini, sindaco di Portoferraio

"Fra le priorità dell'anno appena iniziato - ha detto Angelo Zini, sindaco  di Portoferraio - c'è quella nel più breve tempo possibile di poter finalmente assumere il personale necessario per mettere a sistema la macchina amministrativa comunale. Si tratta di 8 assunzioni previste nel 2022. In modo tale da poter dare il via a tutti i progetti che sono in parte già stati resi noti a valere sui fondi per le isole minori e anche di poter lavorare sui progetti legati agli avvisi dei finanziamenti del Pnrr che stanno uscendo. Gli ambiti su cui intervenire sono la scuola, la viabilità, gli edifici pubblici e gli impianti sportivi. Altri obiettivi che abbiamo come amministrazione riguardano la riorganizzazione di alcuni regolamenti come, per esempio, quello dei suoli pubblici, la Ztl e la mobilità interna comunale. L'augurio è che nel 2022 ci sia un ritorno alla normalità dalla pandemia in modo da poterci dedicare in modo più concentrato su questi obiettivi a favore della comunità invece che sulla pandemia".

Simone Barbi, sindaco di Marciana

"Alcuni obiettivi per il 2022 della nostra amministrazione comunale - ha spiegato Simone Barbi, sindaco di Marciana - riguardano i lavori pubblici e in particolare completare le opere di riqualificazione finanziate con il Fondo Isole Minori (cinque progetti per un ammontare di Euro 1.578.873,00 a Marciana, Pomonte, Poggio e Sant’Andrea); completare i lavori di restauro della Fortezza Pisana e la riqualificazione dell’impianto sportivo a Marciana; realizzare il progetto della sopraelevazione del parcheggio a Marciana. Per quanto riguarda l'ambiente fra le priorità c'è quella di rendere pienamente operativo il Piano Strutturale Intercomunale frutto di una visione del futuro condivisa tra i comuni di Marciana e Marciana Marina in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030. Invece rispetto alla struttura amministrativa del Comune c'è l'obiettivo di completare la riorganizzazione degli uffici comunali con le integrazioni di personale necessario e indispensabile per la piena operatività ed efficienza dell’ente anche in vista delle opportunità che si presenteranno con il Pnrr (qui il bilancio di metà mandato)".

Walter Montagna, sindaco di Capoliveri

"Per il 2022 la priorità è far partire i cantieri delle opere pubbliche progettate nel 2021 - ha detto Walter Montagna, sindaco di Capoliveri - in particolare con il rifacimento di alcune vie del centro storico. Un'altra priorità che ci siamo dati per il nuovo anno è continuare con il trand di abbassare le tasse per i cittadini. Altra priorità è creare un ambiente sempre più sicuro contro il Covid e portare avanti tutti gli eventi del nostro territorio. Per quanto riguarda invece la Gestione Associata per il turismo dei Comuni elbani, di cui Capoliveri è capofila, la priorità è migliorare ancora di più il livello degli eventi, coinvolgendo in una visione comprensoriale anche altri eventi sportivi e culturali dei vari Comuni per dare loro maggiore visibilità così come all'Elba. Portare il Triathlon nazionale all'Elba e riuscire a portare la Conquistadores Cup di Porto Azzurro nel circuito nazionale sono due esempi di un percorso da proseguire anche per altri eventi. Stiamo poi lavorando ad altre iniziative comprensoriali come quella di un piano del verde pubblico e obiettivo è riuscire a lavorare su altre opere e interventi comprensoriali. Un'altra priorità è il canile comprensoriale per il quale sappiamo che ci sarà un contributo regionale ancora però non quantificato. Per quanto riguarda ancora il turismo, vedremo di far lavorare di più l'Osservatorio turistico di destinazione in modo da coinvolgere maggiormente le associazioni elbane affinché possano dare il loro contributo".

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle prossime ore sono previste piogge e forti temporali. La Protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per i rischi del maltempo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità