Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:09 METEO:PORTOFERRAIO21°34°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 10 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni si rivolge alla stampa estera in tre lingue: «No a svolta autoritaria, noi siamo democratici»

Cultura sabato 02 luglio 2022 ore 12:46

Il ferro e l'oro, inaugurata la mostra a Rio Elba

Durante l'inaugurazione al museo archeologico di Rio Elba

Tema centrale della mostra al museo archeologico del Distretto minerario sono gli scambi fra Etruria, Grecia e Oriente fra VIII e VI secolo a.C.



RIO — Ieri 1 Luglio è stata inaugurata al Museo archeologico del Distretto minerario, a Rio Elba, la mostra “Il ferro e l’oro. Rotte mediterranee tra Etruria e Oriente”, curata da Marco Firmati, direttore del museo, in collaborazione con il Museo archeologico nazionale di Firenze.

L’esposizione narra l’intenso rapporto commerciale e culturale che si stabilì tra Etruria, Grecia e Vicino Oriente tra VIII e VII secolo a.C. 

All’origine del flusso di naviganti e di merci si collocano i metalli della costa toscana e il ferro dell’Elba, che spiccava per ricchezza e facilità d’imbarco, mentre i pregiati manufatti d’importazione orientale tracciano la rotta di cabotaggio verso i distretti minerari d’Etruria Una selezione di oggetti - conservati nel Museo Archeologico Nazionale di Firenze - che componevano i sontuosi corredi funebri delle monumentali tombe gentilizie dell’Etruria mineraria testimonia questo felice periodo della storia etrusca, comprensibilmente definito “orientalizzante”, essendo caratterizzato dai prolifici rapporti commerciali e culturali con il Mediterraneo orientale.

Fra i reperti in mostra: collana d’oro con pendagli a testa femminile, proveniente da Tumulo della Pietrera, Vetulonia, risalente alle seconda metà del VII secolo a. C.; la meravigliosa Situla di Plikasna che rappresenta un unicum sia per forma e che per l’immaginario figurativo attestato dai due fregi incisi, un vero capolavoro dell’artigianato di Chiusi.

Oltre agli ornamenti nobili che manifestano il rigoglioso sviluppo dell’oreficeria etrusca, sono esposte in mostra anche due porzioni di statue etrusche in pietra, rinvenute nell’imponente tumulo della Pietrera, a Vetulonia: una testa e un busto femminile con braccia congiunte sul petto in atto di implorazione, ispirate al repertorio orientale.

La mostra segna la rinascita del Museo, che è stato oggetto dal 2021 di significativi interventi strutturali, e si pone al centro di una serie di iniziative dedicate alla civiltà etrusca all’Elba, coordinate dal Sistema Museale dell’Arcipelago Toscano insieme agli altri comuni e musei dell’isola per la valorizzazione e la promozione del patrimonio archeologico isolano.

Una mostra ricca che racconta di ferro e di oro, delle antiche civiltà che hanno abitato l’isola e delle loro meravigliose ricchezze.

Il prossimo appuntamento al Museo archeologico del Distretto minerario sarà venerdì 8 Luglio, alle ore 19, con la conferenza di Franco Cambi (Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni Culturali, Università di Siena) “Navigare tra le isole nell'Antichità: conquistatori, pirati, mercanti”.

La mostra sarà aperta fino al 2 ottobre 2022. Questo l'orario di apertura attuale: 9 - 12, 18.00 - 23.00. Per informazioni Tel. 0565.939227; info@parcominelba.it.



Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Secondo la segnalazione il semaforo sarebbe inutile per evitare le code e creerebbe ancora più caos nella strada che conduce verso il porto
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Attualità

Attualità