Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PORTOFERRAIO12°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Letizia Moratti balla e canta con Ivana Spagna sulle note di «The Best»

Politica martedì 26 maggio 2015 ore 18:03

Giannarelli, visita a 5 stelle per il Buraccio

Il candidato governatore per il Movimento 5 Stelle ha visitato nel pomeriggio l'impianto del Buraccio: "Il ciclo dei rifiuti può creare lavoro"



PORTO AZZURRO — Una visita per capire e poter commentare: "Questa potrebbe essere una risorsa per l'isola, sia sotto il profilo ambientale che occupazionale: il ciclo dei rifiuti può creare occupazione all'Elba".

Gioca in casa Giannarelli, formatore certificato dal Centro Rifiuti Zero di Capannori, e interroga i due rappresentanti di Esa (Sauro Marinari e Bernardo Chiappo) venuti ad illustrare cosa funziona e cosa no nel ciclo dei rifiuti elbano. Dopo aver illustrato le caratteristiche dell'impianto (due ettari e mezzo di estensione, fino a 70 dipendenti d'estate) Marinari espone uno dei problemi principali: il costo del trasporto dei rifiiuti: "Non siamo stati in grado di avere alcun aiuto per il trasporto marittimo dei rifiuti che costa 500 euro a viaggio, il costo del trasporto incide per il 32% sulla bolletta degli elbani".

Una circostanza che Giannarelli stigmatizza: "L'Elba deve essere autosufficiente, creare un sistema autonomo: dalla raccolta differenziata che deve aumentare fino alla produzione di compost, come ho visto che qui avete cominciato a fare. E' in quella direzione che bisogna andare. Il Buraccio produce 30mila tonnellate annue di rifiuti, il trattamento in loco vuol dire risparmio per i cittadini e posti di lavoro guadagnati".

Parlando del costo dei traghetti per i camion dei rifiuti il salto verso il caso Toremar è consequenziale: "C'è una sentenza del Consiglio di Stato, il massimo organo amministrativo, che dice una cosa e la Regione di Rossi ha deciso che poteva fare diversamente: è una cosa assurda e noi la combatteremo sia legalmente che con i nostri attivisti".

Il Movimento 5 Stelle fece un buon risultato nelle scorse amministrative, un'esperienza che Giannarelli spera di ripetere: "Noi puntiamo al ballottaggio con Rossi e se l'Elba ci da una mano ce la possiamo fare. Io spero che gli elbani si ricordino chi è Rossi e cosa ha fatto e si ricordino altrettanto bene che le nostre battaglie contro il monopolio dei traghetti, per una politica ambientale a rifiuti zero, per l'acqua pubblica, per una sanità veramente efficiente, sono tutte battaglie che non sono nate in campagna elettorale ma che portiamo avanti da anni".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I proprietari ormai anziani devono trasferirsi in paese e cercano una sistemazione per il pony. Ecco le informazioni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Attualità

Attualità