QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 10°13° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 21 settembre 2019

Attualità mercoledì 27 febbraio 2019 ore 19:05

Caserma dei carabinieri, trovata la soluzione

L'attuale sede della Caserma dei carabinieri a Rio Marina

In un incontro istituzionale c'è stata convergenza sulla proposta del Comune, ora si attende che la proprietà conceda il tempo necessario



RIO — Oggi a Rio, presso la sede municipale, si è tenuto l’incontro convocato dal Prefetto di Livorno Gianfranco Tomao, alla presenza del sindaco Marco Corsini, del vicesindaco Fortunato Fortunati e dell’assessore ai servizi alla persona, Simonetta Simoni, con la partecipazione del Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri Colonnello Alessandro Magro e del Direttore dell’Agenzia del Demanio di Livorno Alessandro Pasqualetti, al fine di affrontare e risolvere la nota questione della Caserma dei Carabinieri, che attualmente è sotto sfratto.

Nel corso dell’incontro sono state esaminate tutte le possibili soluzioni e alla fine è stata condivisa, in quanto ritenuta più concretamente praticabile, la proposta dell’amministrazione comunale di utilizzare per la nuova caserma un edificio di sua proprietà, recentemente acquisito con il federalismo demaniale, che nel giro di pochi mesi potrà essere adeguatamente sistemato.

In tal modo trova definitiva soluzione un problema annoso, che altrimenti avrebbe privato il territorio della indispensabile e preziosa presenza di un importante presidio dell’Arma dei Carabinieri.

"Occorrerà naturalmente acquisire - spiegano dal Comune di Rio - il previo via libera da parte dei vertici dell’Arma dei Carabinieri alla realizzazione della soluzione individuata, e immediatamente dopo potranno partire i lavori, per i quali si sta già provvedendo ai necessari approfondimenti progettuali".

“Sono decisamente soddisfatto - dichiara il sindaco di Rio, Marco Corsini - e per questo ringrazio l’opera di stimolo e di coordinamento svolta dal Prefetto, perché vede finalmente la luce una situazione che la mia comunità sente come critica in modo particolare, lasciata da anni incancrenirsi al punto da apparire quasi insolubile".

"La cautela è ancora d’obbligo, aggiunge il sindaco Corsini - ma tra le tante soluzioni ipotizzate in questi anni questa è senza dubbio la migliore e la più conveniente sotto tutti i punti di vista. Mi appello al senso di responsabilità della proprietà perché acconsenta ad accordare il poco tempo necessario alla conclusione del tutto”.



Tag

«Scendi, non ti voglio più!». Le nuove intercettazioni choc di Bibbiano

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Attualità

Attualità