Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:15 METEO:PORTOFERRAIO18°20°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Joe Biden: «Donald Trump è un dittatore, vuole vendetta»

Attualità venerdì 04 novembre 2016 ore 12:20

Via i cani dai giardini dell'Albereto

Troppe le segnalazioni di deiezioni canine nei giardini pubblici, il sindaco vieta l'ingresso ai cani con multe da 25 a 250 euro



PORTOFERRAIO — Giardini come bagni pubblici canini e proprietari dei suddetti cani che troppo spesso si dimenticano di raccogliere ciò che i loro amici a quattro zampe lasciano dietro di sè.

Sono queste le motivazioni che hanno spinto il sindaco Mario Ferrari a vietare, pena una multa che può essere molto salata, l'ingresso nei giardini pubblici dell'Albereto di cani anche accompagnati.

Alla base della scelta ci sono le "numerose segnalazioni e lamentele pervenute da parte di residenti e turisti in merito ai disagi derivanti dalla presenza dei cani nei parchi e aree verdi pubbliche - si legge nel testo del provvedimento - in particolare degli inconvenienti igienico sanitari dovuti all’accertate e frequente presenza di deiezioni canine che limitano, di fatto, l’utilizzo delle aree stesse".

Lo spazio verde dei giardini è stato diviso con due ingressi separati da una rete metallica allo scopo di concedere due spazi distinti: uno spazio esclusivo per la sgambatura dei cani e l’altro da adibire a parco giochi e zona pic – nic.

Il sindaco è intervenuto per "richiamare la pubblica attenzione sul doveroso rispetto di alcune regole di condotta volte a tutelare l’ambiente, la pulizia e l’igiene di tutti i luoghi nel territorio comunale aperti al pubblico ed a garantire la pacifica convivenza tra i cittadini ed i cani detenuti da parte di questi ultimi".

"Ai proprietari o conduttori a qualsiasi titolo di cani - spiega il primo cittadino - nonché alle persone anche solo temporaneamente incaricate alla loro custodia e/o conduzione è fatto obbligo di raccogliere le deiezioni solide prodotte dai cani su spazi pubblici, adibiti al passaggio pedonale, o in zone di verde pubblico attrezzato, con appositi sacchetti da depositare nei contenitori per la raccolta dei rifiuti solidi urbani". 

Il divieto di ingresso sarà quindi segnalato con una nuova cartellonistica per cui "E’ fatto divieto di accesso ai cani nelle aree a verde pubblico destinate ad aree giochi per bambini, chiaramente delimitate e segnalate con appositi cartelli di divieto, in particolar modo nell’area in Loc. Albereto adiacente all’area di sgambatura". 

Le violazioni della nuova ordinanza saranno punite con multe che andranno dai 25 ai 250 euro. Il divieto non si applica ai non vedenti conduttori di cani guida, nonché alle unità cinofile delle Forze di Polizia e Protezione Civile nel corso dello svolgimento delle proprie mansioni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'ambulanza era parcheggiata ed è stata presa in pieno da un'auto parcheggiata proprio sotto la sede dei carabinieri in centro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Elezioni