QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 6° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 27 febbraio 2020

Politica domenica 29 dicembre 2019 ore 11:19

"Un grande patrimonio culturale da valorizzare"

Nadia Mazzei

L'assessore a Cultura e Turismo Mazzei rende note le linee sulle quali si sta muovendo l'amministrazione per rendere più fruibili i beni culturali



PORTOFERRAIO — Portoferraio, Cosmopoli, la città ideale fatta costruire da Cosimo I de' Medici come modello ideale di città rinascimentale, ha un vasto patrimonio culturale da valorizzare. Per questo Nadia Mazzei, assessore a Cultura e Turismo del Comune di Portoferraio durante la conferenza stampa svoltasi ieri (leggi qui l'articolo) per fare il punto sui primi sette mesi di amministrazione ha spiegato quanto fatto nell'anno passato e i progetti futuri.

Mazzei ha ricordato che nel 2019 si sono svolte le celebrazioni del cinquecentenario di Cosimo I che fra le varie iniziative hanno visto anche un gemellaggio con la città di Firenze, inoltre sono state riportate una serie di iniziative come le Letture a Cosmopoli al Centro culturale De Laugier con presentazioni di libri. Inoltre fra le varie iniziative di intrattenimento per la prima volta è stata realizzata la Golden Night a Portoferraio, una "Notte Bianca" che ha riscossi molto successo e che sarà ripetuta il prossimo anno.

L'assessore a Cultura e Turismo ha però sottolineato che l'amministrazione appena insediata ha trovato vuoti i capitoli di spesa dedicati appunto a Cultura e Turismo e quindi agli eventi e il sindaco, che la la delega al bilancio, ha dovuto lavorare per cercare di risolvere il problema. Mazzei ha inoltre ricordato l'avvio della Stagione teatrale al Teatro dei Vigilanti-Renato Cioni e alla collaborazione con Toscana Fondazione.

Sul fronte della fruizione dei beni culturali l'assessore Mazzei ha inoltre annunciato la volontà di istituire una gestione associata per la responsabilità scientifica dei musei archeologici di Portoferraio, Marciana e Rio, tema su  cui c'è un dialogo in corso che dovrà coinvolgere anche la Soprintendenza. Avere la responsabilità scientifica in un museo infatti, oltre a poter accedere alla richiesta regionale di accreditamento del museo stesso e ad accedere ai bandi, significa anche, come ha spiegato Mazzei, poter intervenire su una riorganizzazione dell'esposizione del museo archeologico della Linguella.

Per quanto riguarda invece il progetto Smart, di cui era capofila il Comune di Rio Marina oggi il Comune di Rio, e che prevedeva la istituzione di un Sistema museale dell'Elba e dell'Arcipelago toscano, Mazzei ha detto che i Comuni ora devono lavorare insieme per realizzare ciò che fino ad oggi è rimasto solo sulla carta.

Un altro aspetto relativo al patrimonio culturale di Portoferraio è l'idea dell'amministrazione di istituire una fondazione per la gestione appunto dei beni e dei siti culturali, un modello che appunto la giunta sta valutando.

Riguardo invece al museo e all'area archeologica della linguella Mazzi ha anticipato che la prossima estate gli orari di apertura al pubblico saranno diversi "perché non si può pensare che un museo alle 18,30 in estate sia già chiuso".

Invece un altro tema importante per la valorizzazione della città dal punto di vista culturale, storico e turistico è la situazione dei musei napoleonici che però sono gestiti dal Ministero attraverso il Polo museale della Toscana e che non hanno più un direttore dedicato ma hanno anche problemi di apertura a causa del mancata sostituzione del personale uscente.

A questo proposito l'assessore ed il sindaco hanno avuto un incontro con il direttore del Polo Museale della Toscana e hanno manifestato la volontà di supportare l'apertura del museo. Il sindaco di Portoferraio ha quindi detto che ci potrebbe essere il modo attraverso una convenzione fra i due enti ma al momento non è ancora stato definito niente. Zini ha però ribadito massima collaborazione relativamente ai musei napoleonici.

L'assessore Mazzei ha ribadito la necessità di una Pro loco efficiente e funzionante che possa realizzare gli eventi affiancando il Comune.  L'assessore inoltre sta lavorando per cercare di far collaborare le varie associazioni del Comune che nelle varie zone del territorio riescono ad organizzare importanti iniziative e che potrebbero essere di supporto alla città se riuscissero a collaborare insieme. A questo proposito una prima collaborazione fra più realtà  è già in corso per la festa della Befana dove sono stati coinvolti il Comitato di Carpani, la Filarmonica G. Pietri e anche i Vigili del fuoco del distaccamento elbano.

Infine per il 2020 sono state annunciate le celebrazioni del bicentenario della nascita di Raffaello Foresi, figura storica importante dal punto di vista politico e culturale. Per le celebrazioni e già stato istituito un comitato e saranno coinvolti sua il Museo di storia naturale dell'Università di Firenze, che ha acquisito parte della Collezione Foresi, sia il museo archeologico di Rio nell'Elba dove sono esposti molti reperti archeologici della Collezione Foresi di proprietà del Museo fiorentino.

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata



Tag

Coronavirus, Conte: «La telefonata con Salvini? Mi ha detto che aveva cambiato numero»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità