Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:23 METEO:PORTOFERRAIO18°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità sabato 27 luglio 2019 ore 10:05

Turisti non registrati, scattano i controlli

Foto di repertorio

Sarebbero molte le strutture ricettive convenzionali e non che non registrano gli ospiti o che lo fanno in ritardo. Ecco gli obblighi previsti



PORTOFERRAIO — Come spiegano dal Commissariato di Polizia di Portoferraio, è stato riscontrato un numero particolarmente alto di turisti, ospiti di strutture ricettive, i cui nominativi però non vengo inseriti nel portale “alloggiatiweb”, ma comunicati – nel migliore dei casi –tardivamente e con modalità non consentite. 

Nei prossimi giorni, personale della Polizia di Stato del Commissariato di Portoferraio competente per tutto il territorio dell'isola d’Elba, effettuerà controlli amministrativi a campione sulle strutture ricettive al fine di verificare la corretta applicazione di quanto previsto dal Decreto Ministeriale 7 gennaio 2013 che disciplina la materia.

Dal Commissariato fanno inoltre sapere che, come previsto dalla legge, tutte le strutture ricettive e equiparate, quali alberghi, campeggi, b&b, appartamenti per uso turistico con permanenza inferiore a 30 giorni, rifugi alpini, affittacamere ecc., hanno l'obbligo di comunicare entro le 24 ore i dati degli ospiti tramite il portale dedicato "alloggiatiweb".

Inoltre, il decreto legge 4 ottobre 2018, n. 113, convertito dalla legge 1 dicembre 2018, n.132,all’art. 19 bis, ha chiarito gli obblighi previsti nell’art. 109 Tulps in tema di registrazione e comunicazione alla Questura competente delle generalità delle persone alloggiate nelle strutture ricettive. 

Tali obblighi si applicano non solo agli operatori economici “tradizionali” del settore alberghiero, ma anche agli altri soggetti che rientrano nel panorama delle attività turistico-ricettive di natura para ed extralberghiera, comprese le strutture ricettive all’aperto, che siano gestori professionali ovvero che svolgano tale attività con carattere saltuario. 

Perciò rientrano nella categoria anche le “strutture di accoglienza non convenzionale”, ove vengono ricompresi anche gli esercizi di bed and breakfast, nonché la locazione per usi turistici o altri scopi di appartamenti (ammobiliati o meno).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A distanza di pochi giorni un altro traghetto di Toremar si ferma per un guasto. Dopo parte della giornata a Piombino poi è ripartito
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Elezioni

Sport

Elezioni