Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:42 METEO:PORTOFERRAIO12°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Inter, la festa infinita nello spogliatoio dopo la vittoria

Politica giovedì 14 maggio 2020 ore 08:00

Smart Elba, un altro giudizio positivo

cellulare
Foto di repertorio

Secondo l'associazione Responsabilità in Comune il progetto può puntare ad ottenere dei finanziamenti comunitari come progetto di innovazione



PORTOFERRAIO — L'associazione Responsabilità in Comune interviene sul progetto Smart Elba lanciato dal ricercatore elbano Daniele Mazzei e mostrando attenzione alle proposte.

"La sua idea è fondata su alcuni punti chiave. - dichiarano dall'associazione - Aggregare dati e renderli fruibili gratuitamente a tutti. Creare non la solita App ma un portale unificato che funga prima di tutto da collettore di informazioni e poi da visualizzatore. Creare un sistema unificato ed Istituzionale per l’inserimento di eventi in un calendario unico dell’Isola con l’aiuto delle Pro Loco e delle Associazioni dell’Isola. Creare una rete di persone, dei veri e propri influencer, che siano professionisti, guide, esperti di storia, o scienza o arti, artigiani, marinai, produttori, anziani ai quali affidare la narrazione del territorio. Creare un sistema di acquisto unificato dei biglietti per tutti i musei, acquari, miniere, laboratori o altre attrazioni. Creare tour turistici o enogastronomici, oppure percorsi culturali da acquistare in maniera pre-confezionata. Prenotazioni e pagamenti di tutti i servizi in modalità smart".

"Infine Daniele ci ricorda che viviamo in un’era 'data driven', cioè guidata dai dati. - prosegue l'associazione Responsabilità in Comune - Oggi le decisioni si prendono sulla base dei numeri, non sulla base delle intuizioni. E’ necessario creare un sistema centralizzato di raccolta e aggregazione di dati strategici e su quelli fondare le strategie di marketing".

"L’Associazione Responsabilità in Comune - prosegue la nota - condivide l’impostazione del progetto di Daniele Mazzei e intende sostenerla in tutte le sedi. L’Isola potrebbe diventare un laboratorio di innovazione turistica, sociale e tecnologica attingendo a fondi Comunitari, Nazionali e Regionali finalizzati alla ricerca e all’innovazione. Esistono numerosi progetti europei per le Smart City e numerosi i bandi che vengono riproposti sull’argomento. Il confinamento geografico, il territorio esteso ed eterogeneo, la stagionalità che riduce accessi e traffico in bassa stagione rendono l’Isola il luogo perfetto dove lanciare progetti di questi tipo. Vi sono numerose possibilità di intercettazione di fondi pubblici ed è altamente probabile che molti privati, imprenditori, società e fondazioni, siano disposte a sostenere il progetto co-finanziandolo".

"Riproponiamo, facendola nostra, la riflessione di Daniele Mazzei: perché il progetto Smart Elba possa diventare realtà è indispensabile una forte volontà politica ed amministrativa. - conclude l'associazione Responsabilità in Comune - Gli enti pubblici elbani devono prendere atto della situazione e superare gli steccati ideologici per lavorare all’unisono pensando non al campanile ma al bene comune".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Controlli intensificati da parte dei carabinieri per garantire la sicurezza sulle strade elbane. Ecco il report
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Politica

Politica