Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PORTOFERRAIO20°22°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 29 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Stade de France, ancora disordini: la polizia usa gas lacrimogeni e spray urticanti sui tifosi (e i bambini)

Attualità venerdì 28 gennaio 2022 ore 08:12

Convenzione scaduta per la Tac e ascensore rotto

Foto di repertorio

L'allarme arriva dal Comitato Elba Salute che fa un elenco dei problemi non risolti della sanità elbana e di nuove criticità emerse



PORTOFERRAIO — Alle rassicurazioni dell'Asl Toscana nord ovest espresse recentemente in una nota (leggi qui l'articolo), replica il Comitato Elba Salute che dichiara che "è realtà di questi giorni che molti malati oncologici, recatisi ad una struttura sanitaria convenzionata per effettuare una Tac oncologica, si sono visti presentare la parcella. Già, proprio così, poiché fino a ieri convenzionata, adesso, per chi sa quale motivo, la convenzione è scaduta e non è stata ancora rinnovata. Quindi, per un malato di tumore la scelta è pagare oppure effettuare la Tac nel più vicino ospedale disponibile, quindi sempre fuori Elba, con l’aggravio di altri costi e dispendio fisico. Questa è la nostra sanità?"

"E vogliamo parlare dell’ascensore esterno che ancora una volta, dopo pochi giorni dall’ultima riparazione, è guasto. - prosegue il Comitato - Il fermo di questo mezzo di risalita crea non pochi disagi a chi ha difficoltà a camminare o problemi respiratori. E le guardie mediche? Non esistono. Il sindaco di Piombino ha fatto una guerra santa per riaverle. Agli elbani, come palliativo, viene concessa la possibilità di rivolgersi a due medici di famiglia che, per ovvi motivi, alla sera, la notte, nei prefestivi e festivi non effettuano servizio. Però è stato attivato il medico oltre mare che ti visita virtualmente e ti inonda, a mo’ del Dr. Tersilli di certificati e ricette a go go".

"Si è smarrito sul porto l’ematologo che doveva prendere servizio all’Elba verso la metà del dicembre scorso. - continua il Comitato Ancora lo stanno cercando. Si diceva che sarebbero arrivati 18 medici al pronto soccorso, ma forse solo uno, dei sei promessi nel cronoprogramma, una dottoressa, sarà stanziale. E tutti gli altri?
E’ realtà che i due letti di terapia sub intensiva, continuamente sponsorizzata come nuova struttura, pare che non sono altro che 2 dei 4 letti monitorati tuttora esistenti in medicina.
E vogliamo sottolineare ancora l’assenza del medico legale? Già, eppure pare che sia stato sostituito da un paio di medici che non hanno titolo legale per farlo. Anche degli infermieri di famiglia si promette e si rassicura che presto saranno a disposizione anche a Portoferraio. Ma sono proprio infermieri di famiglia e di comunità preparati a questa mansione?"

"Cari sindaci, è ricominciato il girotondo delle promesse e del “presto faremo”. Nel frattempo si avvicina la stagione estiva fra mille problematiche legate ancora al Covid. L’elbano ha bisogno d’altro e ha il diritto che sia rispettato il cronoprogramma sia per la parte sanitaria, sia nei limiti di tempo che la stessa Asl e Regione hanno stabilito. - conclude il Comitato Elba Salute - Cari Sindaci dovete pretendere il rinnovo delle convenzioni in particolar modo quelle per malati oncologici. Non ci lasciate a piedi, come fa spesso l’ascensore".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'avviso con le informazioni è stato diffuso dalla Capitaneria di porto di Portoferraio. Ecco le informazioni per gli interessati
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Elezioni

Attualità