Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:02 METEO:PORTOFERRAIO23°24°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 26 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
A Bamiyan, nel sito dei Buddha distrutto 20 anni fa dai talebani dove oggi sono sparite anche le donne

Attualità giovedì 09 marzo 2017 ore 15:14

Raccolta fondi per l'acquisto di un ecodopler

Banca dell'Elba lancia una campagna di raccolta fondi per l'acquisto di un macchinario che permetterebbe le diagnosi senza lasciare l'isola



PORTOFERRAIO — Un macchinario medico che consenta ai pazienti affetti da malattia renale o delle vie urinarie di effettuare esami diagnostici sull'isola senza più bisogno di costose trasferte a Piombino.

E' questo l'obiettivo della campagna di raccolta fondi promossa dalla Banca dell'Elba in collaborazione con la Misericordia e presentata questa mattina nella sala dell'ospedale di Portoferraio.

"La nostra vocazione di banca locale - ha spiegato il presidente Luca Bartolini - si esprime anche nel supporto ai servizi pubblici. Per questo vogliamo fare qualcosa per la sanità elbana e per la comunità. Facciamo quindi un appello alle categorie economiche e alle istituzioni oltre che ai cittadini perchè donino quanto possibile e permettano l'acquisto di questo macchinario che renderà la vita migliore a tanti elbani".

Il costo stimato per l'acquisto dell'ecodopler è di 35mila euro e la Banca dell'Elba avvierà le donazioni con 5mila euro da parte dell'istituto e altri 5mila raccolti personalmente fra i dirigenti e i dipendenti.

A spiegare l'utilità del macchinario è la dottoressa Carmela Pino, nefrologa: "L'ecografo è indispensabile per la diagnostica clinica, ci permetterebbe anche di tenere sotto osservazione le condizioni dei pazienti cronici e di coloro che hanno già subito un trapianto.

Per i dializzati permetterebbe monitoraggi periodici che impedirebbero il formarsi di trombosi. In definitiva è un esame poco costoso e facilmente ripetibile oltre che utile per le urgenze cliniche".

Il personale medico operante presso la Nefrologia e Dialisi dell'ospedale di Portoferraio è già esperto e certificato nelle metodiche ecografiche ed ecodopler ed è quindi in grado fin da subito di effettuare gli esami non appena si renderà disponibile la nuova attrezzatura, così da impedire ai pazienti elbani, come avviene oggi, di dover essere trasferiti in altre strutture sanitarie.

La Banca dell'Elba ha aperto un conto corrente dedicato su cui confluiranno i fondi per l’acquisto dell’ecografo: Intestazione Ven/le Arciconfraternita Misericordia Portoferraio, IBAN IT 88P 0704870740000000005453, Causale Campagna prevenzione malattie renali acquisto ecografo eco-doppler.

Maggiori informazioni ed eventuali altre donazioni possono essere fatte nella sede della Misericordia.

Presenti all'incontro anche i sindaci elbani che hanno preso l'impegno di diffondere la campagna nei territori di competenza e di portare la questione al tavolo della Conferenza dei sindaci sulla sanità così da poter valutare il progetto nel suo insieme.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'azienda fa sapere che ha pubblicato un avviso di selezione per stilare 4 graduatorie di profili professionali richiesti. Ecco i termini
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità