Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:50 METEO:PORTOFERRAIO12°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A San Siro techno ad alto volume per coprire la festa Scudetto dell’Inter

Politica giovedì 01 febbraio 2018 ore 00:10

"Le pacificazioni si fanno in consiglio comunale"

Intervento del PD di Portoferraio sulla intitolazione: "Lì avremmo potuto trovare soluzione condivisa, la decisione confezionata solo da loro"



PORTOFERRAIO — Nel dibattito sulla intitolazione della piazzetta difronte al comune di Portoferraio all'ex sindaco Giovanni Ageno interviene oggi il segretario del circolo PD del capoluogo Paolo Andreoli, con un intervento che pubblichiamo integralmente.

Partiamo dal fatto che questo è un dibattito che non ci appassiona, vorremmo parlare molto di più di cose da fare e di cose non fatte per la nostra città. Non troviamo niente di strano che una Amministrazione voglia intitolare una piazza o una via all’ex sindaco Giovanni Ageno, troviamo molto strano perché proprio quella, intitolata ad un grandissimo del 900, Pietro Gori, giornalista, avvocato, scrittore, poeta e compositore. Ma la cosa ancora più strana è la dichiarazione del sindaco Ferrari “ il nostro intento è quello di pacificazione, ATTEGGIAMENTO CHE IL PD CONDIVIDE, non certo di polemica, ne tantomeno di natura politica”. Se di pacificazione si tratta perché questa amministrazione non ha scelto il luogo preposto alle discussioni, il Consiglio Comunale, dove tutti avrebbero potuto dire la propria opinione e perché no magari trovare una soluzione CONDIVISA. Invece si è usato come sempre in questi anni una decisione confezionata solo da loro, che cerca tutt’altro che la pacificazione .
Partito democratico Portoferraio il segr.Paolo Andreoli


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno