QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 19°22° 
Domani 19°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 18 agosto 2018

Attualità martedì 30 gennaio 2018 ore 16:00

La piazza del comune intitolata a Giovanni Ageno

Il sindaco di Portoferraio Giovanni Ageno

Invitate tutte le autorità civili e militari attuali e dell'epoca. Le motivazioni del sindaco in risposta alle polemiche



PORTOFERRAIO — La piazzetta di fronte a Palazzo della Biscotteria sarà intitolata alla memoria di Giovanni Ageno. Lo ha deciso il comune di Portoferraio, che ha preparato una cerimonia di intitolazione che si svolgerà sabato 3 febbraio 2018 alla presenza delle autorità civili e militari attuali e dell'epoca in cui si svolse il clamoroso errore giudiziario che vide arrestato il sindaco di Portoferraio insieme ad altre cinque persone, tutti poi assolti con formula piena in primo grado.

Giovanni Ageno, prima stimatissimo medico portoferraiese e poi sindaco di Portoferraio dal 1999 al 2004, rimase ingiustamente in carcere per oltre due mesi e morì d'infarto all'età di 72 anni prima di poter vedere emessa la sentenza del processo nel quale era stato coinvolto.

La piazza che verrà intitolata al sindaco scomparso portava inizialmente il nome di Piazzetta Hutre, e successivamente era stata intitolata alla memoria di Pietro Gori. Questo fatto ha portato a una serie di polemiche a mezzo stampa, a seguito delle quali l'amministrazione comunale di Portoferraio ha emesso un proprio comunicato stampa.

"Esprimiamo grande meraviglia - ha dichiarato il sindaco di Portoferraio Mario Ferrari - per il coro delle strumentazioni politiche che è iniziato ancor prima dell’annuncio ufficiale della nostra iniziativa. Il nostro intento nell'intitolazione di questa piazza è di pacificazione, non certo di polemica, men che meno di natura politica  anche perchè a Pietro Gori è intitolata anche un'altra via del centro storico di Portoferraio. Rispediamo quindi al mittente tutte le polemiche, presenti e future: quello di sabato 3 febbraio per noi sarà un giorno importante, per restituire dignità ad una persona che ha fatto il bene di Portoferraio dentro e fuori dall'Amministrazione Comunale senza neanche avere la possibilità di leggere la sua sentenza di assoluzione per non aver commesso i fatti contestati, e per ricordare a tutti che il mestiere di fare politica può sembrare gratificante ma spesso riserva a chi vi si impegna un rovescio della medaglia che può portare pesanti conseguenze su se stessi e sulle proprie famiglie".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Cultura

Cronaca