Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:49 METEO:PORTOFERRAIO12°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Zingaretti: «Ho scoperto di avere un neo che era un tumore maliglio. Mi sono salvato grazie alla prevenzione»

Politica lunedì 18 dicembre 2017 ore 08:40

"Caro Andreoli, sono diventato il suo incubo?"

Roberto Marini

La risposta del vicesindaco e assessore alla cultura alle puntualizzazioni del segretario del circolo PD sui restauri al teatro dei Vigilanti-Cioni



PORTOFERRAIO — Continua senza esclusioni di colpi e di battute al vetriolo la polemica fra Roberto Marini e il segretario del circolo PD di Portoferraio Paolo Andreoli a proposito dei restauri in  corso al Teatro dei Vigilanti - Renato Cioni. Oggi ci scrive Roberto Marini, inviandoci una nota che pubblichiamo integralmente.

"Gentilissimo Andreoli, dal pezzo si evince che il Marini e la Cosimo sono ormai diventati un “suo” incubo. Badi che anche questa è una sindrome; non so come si chiami, perché non sono medico, ma sono certo che se lo chiede a quel medico che ha diagnosticato la mia, di sindrome, saprà aiutarla; anche perché è una sindrome che vi accomuna. Diventa necessaria, quindi, una seconda lezione: quando il Marini parla lo fa nel suo ruolo di vice sindaco e assessore e a nome dell’amministrazione; così come quando lei scrive, anche cose che con la politica hanno poco a che vedere, lo fa come segretario di un partito.

Tornando, invece, ai fatti, la sua memoria difensiva é troppo debole e, cosi, il fatto rimane in tutta la sua evidenza: gli affreschi sono stati coperti da secchi di vernice. Alla faccia di tutta quella sensibilità verso la cultura di cui tanto vi fregiate.

Per porre fine alla questione concludo che, al di fuori delle polemiche e dei gravi errori del passato, la nostra amministrazione sarà ben felice di restituire al teatro dei Vigilanti - Renato Cioni tanta bellezza che sarà un arricchimento per il nostro patrimonio culturale.

Concludo ammettendo di avere anche un’altra sindrome: quella di godere nel farvi sempre notare che poi così bravi non lo siete mai stati; ma questo lo dovreste aver capito nel 2014.

Tornando, invece, alla mancanza di eleganza nelle risposte, di cui sono stato da lei tacciato nella precedente querelle, beh che dire, a questo punto credo di poterle dare delle lezioni, anche se sarà dura perché si parte veramente da molto in basso.

Ancora buone feste….. e cerchi di pensare ad altro; anzi, come dice il suo leader, stia sereno!"


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cocktail e aperitivi nei migliori bar dell'isola. Protagoniste anche musica, enogastronomia e gli scenari più suggestivi dell'isola e concorso a premi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità