Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:30 METEO:PORTOFERRAIO11°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella rende omaggio alla Marina sulla nave fregata Bergamini a Cipro

Spettacoli domenica 23 giugno 2019 ore 08:00

Il successo dell'incontro con Cosimo I

ll pubblico presente all'evento e in alto l'architetto Balestrini

L'iniziativa promossa dal Lions Club isola d'Elba in collaborazione con alcune associazioni ha accompagnato il pubblico in un "viaggio nel tempo"



PORTOFERRAIO — Alle celebrazioni per il cinquecentenario della nascita di Cosimo I de’ Medici, promosse dal Comune di Portoferraio, il Lions Club Isola d’Elba ha voluto aderire organizzando un viaggio nel tempo alla scoperta di emozioni musicali, segreti e storie sui primi modelli in cui si delineò la città fortificata.

L’evento, svoltosi sabato 22 Giugno in un’area teatrale allestita nel chiostro di Forte Falcone, è stato introdotto dalla presentazione della presidente del Lions Club Gabriella Solari con i ringraziamenti per il patrocinio offerto dal Comune e per la collaborazione della Cosimo de’ Medici, dell’Associazione Culturale Historiae e della Compagnia de Calza “I Antichi” di Venezia, e dall’apprezzamento dell’Amministrazione cittadina espresso dall’assessore al turismo, cultura ed eventi Nadia Mazzei.

Battaglini durante la conferenza

L'iniziativa, come spiegano dal Lions Clus isola d'Elba, è iniziata con dettagliata relazione di Giuseppe Massimo Battaglini sulle fasi di progettazione della città fortificata e sui contatti fra Cosimo e i vari architetti più famosi del tempo, spiegando quale doveva esserne il modello e la funzione.

La creazione dell’atmosfera cinquecentesca è stata affidata alle musiche d’epoca con il liuto di Cristiano Cei e la voce dl soprano Bianca Bersanti del Gruppo Ars Regia.

È seguita una pièce teatrale con la coreografia, la guida e la voce narrante dell’architetto Leonello Balestrini, interpretata dagli attori Roberto Bianchin ed il socio lion Marino Sartori, che, sotto il velo di una narrazione caricaturale dei rapporti fra Cosimo e Camerini e con l’accompagnamento al clavicembalo della musicista Linda Raciti, ha ben esposto ed approfondito le problematiche progettuali e realizzative dell’ambiziosa idea dell’Arciduca Fiorentino, nata per difendere e popolare una città ancora inesistente, ma ben delineata nella sua mente, della quale oggi abitanti, storici, ospiti di ogni nazionalità e semplici curiosi possono visitare, apprezzare e studiare l’architettura militare e la logistica cittadina - portuale, nonché i numerosi tesori d’arte e reperti custoditi in vari siti museali di Portoferraio.

L’evento si è concluso con una semplice apericena offerta dal Club davanti al suggestivo panorama sulla baia vista dalla fortezza.

Attori


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono passati 20 anni da quell'intervento che ha unito per sempre due cugini e che ha salvato la vita ad uno di loro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Politica

Politica

Attualità