Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:45 METEO:PORTOFERRAIO26°31°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 05 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, la sorella di una dispersa: «Se è vero che c'era stato un avviso, perché non li hanno fermati?»

STOP DEGRADO lunedì 21 giugno 2021 ore 07:03

Forte Falcone, fra bellezza e criticità

Cancello di ingresso a Forte Falcone

Una segnalazione mette in evidenza una serie di situazioni che riguardano la storica struttura voluta da Cosimo I de' Medici a Portoferraio



PORTOFERRAIO — "Sono andato a Forte Falcone dove storia, architettura, flora, fauna, geologia convivono. Da lassù uno stupendo panorama si apre alla vista del visitatore ma niente indica o gli fa capire cosa sta osservando di questo panorama". 

Si apre così una segnalazione del professor Marcello Camici che mette in evidenza alcuni aspetti che dovrebbero essere migliorati per valorizzare Forte Falcone, uno dei luoghi simbolo della città di Portoferraio (vedi le immagini in fondo all'articolo).

"C’è una strada, una gettata di calcestruzzo, - prosegue Camici - la quale dipanandosi accanto alle mura cinquecentesche, lo conduce alla porta d’ingresso del forte. La gettata di calcestruzzo inizia da una cancellata che è preceduta da una buca abbandonata ricavata dentro la roccia. Andando verso la porta d’ingresso del forte il visitatore può iniziare ad ammirare il panorama della città di Cosimo dei Medici, degli Asburgo Lorena, di Napoleone insieme con l’abbandono e il degrado dell’immobile ex centrale elettrica e della porta d’ingresso al raggione dove il capitello chiave di volta dell’arco non sembra essere in buone condizioni".

Salita con cemento

"Avvicinandosi alla porta d’ingresso del forte - continua Camici - il visitatore può ammirare da vicino la mirabile tessitura del muro cinquecentesco qui costituito da mattoni rossi che poggiano direttamente sulla roccia ma l’occhio non può fare a meno di vedere un foro, buco aperto dentro la mirabile tessitura dei rossi mattoni e una antenna posta sulle mura. Lo stesso occhio non può fare a meno di vedere i resti del camminamento distrutto dalla follia del secondo conflitto mondiale ancora lì presenti, camminamento che univa direttamente il bastione dei mulini a Forte Falcone".

Camminamento antico del Forte

Camminamento del Forte in una stampa antica


Ricordiamo che è attiva la rubrica dal titolo Stop al degrado, per la quale i lettori possono inviare foto e segnalazioni scrivendo una mail alla redazione elba@quinews.net oppure scrivere un messaggio tramite messenger sulla pagina Facebook di QUInews Elba.



















































Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo ha annunciato l'assessore regionale ai trasporti Baccelli nell'incontro con i sindaci dell'isola, l'Autorità portuale e la Capitaneria di porto
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Attualità