Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PORTOFERRAIO24°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip
Pecco Bagnaia sposa Domizia, le nozze a Pesaro con tanti amici vip

Lavoro sabato 01 giugno 2024 ore 18:30

Sanità, "necessarie soluzioni strutturali"

Foto di repertorio

Il segretario del sindacato Fials critica le misure messe in campo da Asl e Regione per la carenza di personale sanitario all'Elba



PORTOFERRAIO — Sulla carenza di personale sanitario all'Elba interviene il segretario del sindacato provinciale Fials Livorno dottor Massimo Ferrucci che chiede soluzioni strutturali.

"La sanità elbana vive da troppi anni in una perenne emergenza. - scrive Ferrucci- Nel corso del tempo abbiamo rilevato una carente programmazione ed una gestione non adeguata per elevare ed accrescere i livelli delle prestazioni sanitarie. Sono state attuate, riorganizzazioni e nuovi assetti, che hanno comportato riduzioni di posti letto, accorpamenti di fatto di Unità Operative ecc. senza neanche realizzare le opportune e dovute compensazioni con il rafforzamento delle attività territoriali. Rileviamo per la sanità elbana una incapacità di soluzioni strutturali delle criticità storicamente consolidate". 

"Prova altamente significativa - spiega Ferrucci - è ciò che si sta verificando nella fase attuale con l’avvio della stagione estiva e l’aumento del flusso turistico. E’ emblematico ed altamente significativo come la Direzione Aziendale, nell’ambito del Piano dei Fabbisogni del Personale, non abbia provveduto al potenziamento del Pronto soccorso e non ci risulta la cessazione delle attività di P.O.C.T. ( per alcuni esami di laboratorio) da parte degli infermieri. Ci vengono riferite carenze di operatori infermieristici e socio sanitari che dovranno essere coperte con orario aggiuntivo degli infermieri e con l’inserimento nella turnazione del coordinatore. Tale situazione è per il FIALS inaccettabile. Noi siamo da sempre contrari all’uso improprio di istituti contrattuali soprattutto quando esistono strumenti legislativi adatti alla risoluzione di specifiche problematiche".

"Il Fials è contrario a forme di lavoro precario o caratterizzato da presenze di professionisti temporanee o occasionali. - prosegue Ferrucci - Per noi occorre fornire stabilità ai rapporti di lavoro prevedendo un reclutamento a tempo indeterminato. Le recenti informazioni, relative alla proroga del progetto “Anch’io all’Elba” con la proiezione estemporanea di personale medico per sostenere i servizi sanitari, vanno in senso opposto. Stanziamenti importanti di 2 milioni e 250 mila euro per l’anno corrente con remunerazione di 2000 euro settimanali (38 ore), il rimborso per le spese di viaggio, il servizio mensa o rimborso pasti, la possibilità di fruire del servizio di alloggio fornito dalla Azienda (foresteria o convenzione con alberghi a carico della Azienda), ulteriori agevolazioni in loco appositamente definite in specifico documento. Nel contenuto della Delibera Giunta Regionale Toscana figurano, inoltre, norme per assunzioni per giovani medici a tempo indeterminato con concorsi specifici attraverso il progetto “Start dall’Elba” con varie premialità quali ad es. con offerta di “disponibilità per i sei mesi di un alloggio di servizio di proprietà dell’Azienda stessa oppure in idonee strutture ricettive in loco anche attraverso apposite convenzioni con gli Enti Locali”. Il Fials ritiene sbagliata la scelta della Giunta Regionale che determina disparità di trattamento tra personale del Comparto e personale Medico e non risulta risolutiva".

"Valutiamo profondamente ingiustificato il blocco delle assunzioni per il Comparto e l’incentivazione prevista per i servizi resi nell’Isola in regime di orario aggiuntivo attingendo ai Fondi Contrattuali riducendo le risorse destinate a tutti i dipendenti per colmare le carenze di organico. - aggiunge il segretario Fials - Le risorse necessarie debbono essere poste a carico del Bilancio Regionale. La Regione e la USL non hanno, nel tempo, adottato misure efficaci per il reclutamento del personale. I dati sono significativi circa il 50% del personale del comparto con prevalenza infermieri rimane sull’Isola circa un anno ed i prossimi pensionamenti nell’arco di un breve periodo determineranno una uscita dal servizio del 30% degli operatori".

Secondo il segretario provinciale Fials "Occorre creare le condizioni ed usare strumenti adeguati per il reclutamento e la permanenza del personale del comparto nei servizi sanitari. Domandiamo perché non sono stati utilizzati i contratti di formazione lavoro, fornite soluzioni abitative magari temporanee o agevolazioni per i trasporti per “fidelizzare” gli operatori nella sanità elbana? Oggi è possibile assumere applicando la recente conversione in legge del decreto Pnrr che consente di superare il limite del 50% della spesa sostenuta nel 2009 per assunzioni a tempo determinato, contratti di formazione lavoro o altri rapporti formativi ed è possibile l’assunzione di medici con rapporto di lavoro subordinato con orario a tempo parziale a partire dal secondo anno di specializzazione".

"Domandiamo perché la Giunta Regionale e la USL Toscana Nord Ovest non utilizzano queste possibilità di reclutamento? Il Sindacato Fials durante il confronto con la USL ha avuto notizia del numero ridotto di personale che sarà assunto e tra questo non figurano i potenziamenti estivi delle dotazioni organiche per far funzionare il Pronto Soccorso e le Medicine. Noi valutiamo tale proposta inadeguata per garantire i diritti dei lavoratori anche con riferimento espresso alle ferie estive. Non possiamo non ricordare che il numero delle ferie arretrare in tutta la USL ammonta a circa 65 milioni di euro. Pertanto se non ci saranno modifiche sostanziali attueremo le nostre iniziative di lotta nei confronti della USL Toscana Nord Ovest", conclude il segretario provinciale Fials.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'assessore del Comune di Portoferraio Ruggero Barbetti, dopo aver ricevuto la delega per riorganizzare uffici e servizi commenta la situazione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità