Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:30 METEO:PORTOFERRAIO22°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 29 settembre 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Brooklyn sott'acqua: forte temporale sorprende la città di New York

Attualità lunedì 08 maggio 2023 ore 08:18

La Staffetta per la pace anche all'Elba

La manifestazione organizzata da Elba Forum per la pace si è svolta a Portoferraio



PORTOFERRAIO —  Chi vuole continuare la guerra? Organizzata all’ultimo momento, con un paio di telefonate e lo spontaneo desiderio di vedere anche l’Elba all’interno della “Staffetta per l’Umanità” promossa da Michele Santoro, stamattina ci siamo ritrovati presso i giardini di Carpani per camminare verso piazza Cavour col simbolo dell’iniziativa (una colomba con ramoscello d’ulivo) e la consueta bandiera arcobaleno".

L'Elba Forum per la pace spiega come è stata organizzata la manifestazione.

"Durante il percorso molti attestati di solidarietà da parte di residenti e turisti. Nonostante l’incessante propaganda bellicista 24h che da più di un anno dilaga dagli schermi Tv e sulla carta stampata, la grande maggioranza degli italiani sembra ancora orientata verso lo stop all’invio di armi e in favore di una tregua per le trattative, che è stato anche l’obbiettivo della staffetta odierna con gran successo di partecipazione dalla Valle d’Aosta a Lampedusa. Sebbene la nostra Carta Costituzionale parli chiaro, i guerrafondai nostrali hanno provato a ribaltare il significato delle parole e della logica: armarsi fino ai denti e inviare armi, dicono loro, sarebbe la condizione per ottenere la pace. Assurdità che ricorda da vicino le “missioni di pace” in medio oriente, dove i nostri soldati sparavano, per uccidere, contro i nemici della NATO: le armi sono costruite per essere usate e gli unici che ci guadagnano sono i fabbricanti di morte". 

"Siamo delusi e indignati che l’Unione Europea, anziché porsi come soggetto pacificatore, abbia deciso da subito di partecipare attivamente e in modo ipocrita a questa carneficina. Ultima uscita la decisione di rifornire il governo di Kiev con un milione di proiettili (per cannoni da 155 mm) entro il 2023, ricorrendo, per finanziare la guerra con generosa prodigalità, ai fondi del Piano Europeo per la Pace ( European Peace Facility)! Ovvero: stiamo finanziando il proseguimento della macelleria ucraina coi fondi per la pace e col Piano Next Generation… il declino dell’Europa occidentale è nelle sue stesse affermazioni. Infatti, la propaganda di guerra, oltre a capovolgere il senso delle parole, se la prende anche con chi chiede il cessate il fuoco, insultandoci come accadde in altri tempi a chi si opponeva all’entrata in guerra dell’Italia fascista o nel 1914. L’Italia che chiede l’immediata cessazione delle ostilità in Ucraina, e che vede come servile autolesionismo l’invio della nostra nave da guerra più importante (la portaerei Cavour) di fronte alla Cina, s’è desta. Anche all’Elba. Tra pochi giorni inizieremo in tutti i paesi dell’isola la raccolta di firme per il referendum contro l’invio di armi ai belligeranti e il ripristino di una minima dignità costituzionale, in questo nostro disgraziato paese che di tutto ha bisogno meno che di investire 14 miliardi in maggiori armamenti e 4 miliardi in meno nella sanità", concludono da Elba Forum per la Pace.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sul posto sono intervenute l'ambulanza da Porto Azzurro e l'automedica da Portoferraio. Attivato anche l'elisoccorso Pegaso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Attualità