Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:PORTOFERRAIO16°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 14 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo speciale social di Cook dal Vinitaly

Attualità lunedì 18 dicembre 2023 ore 16:41

Intitolata l'aula a Giulia Cecchettin

Questa mattina si è tenuta la cerimonia in Salita Napoleone al Liceo di Scienze umane. Presente anche la parlamentare Martina Semenzato



PORTOFERRAIO — Oggi, lunedì 18 Dicembre, è stata una giornata particolare per i ragazzi e le ragazze della Quarta A, Quinta A e Quinta B del Liceo delle Scienze Umane: alla presenza dell’onorevole Martina Semenzato, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio, nonché su ogni violenza di genere, hanno dedicato un’aula del plesso di Salita Napoleone a Giulia Cecchettin, assassinata dal suo ex fidanzato Filippo Turetta l’undici novembre.

Il femminicidio di Giulia Cecchettin ha colpito direttamente la sensibilità e l’immaginario degli adolescenti italiani, non solo per l’efferatezza della dinamica, ma anche per il senso profondo che ha assunto nel dibattito pubblico a partire dalle parole di Elena Cecchettin, sorella di Giulia, che ne ha individuato la causa finale in una società che crea “i figli sani del patriarcato e della cultura dello stupro”.

Parole che chiamano direttamente a interrogarsi i ragazzi e le ragazze. 

È per questo che a Scienze Umane è stato costruito un momento di riflessione e di dialogo con quelle istituzioni che la dinamica femminicida dovrebbero prevenirla in ogni forma, a partire dalla cultura patriarcale fondata sul controllo, la possessività, il catcalling, fino ad arrivare alla violenza verbale e fisica.

L’inaugurazione della targa dedicata a Giulia Cecchettin è stata quindi preceduta da un incontro pubblico con Martina Semenzato, cui hanno partecipato oltre ai ragazzi e alle ragazze delle classi citate, anche i rappresentanti delle Forze dell’Ordine e delle istituzioni comunali di Portoferraio, nella persona del sindaco Angelo Zini.

Infine, allo scoprimento della targa, terminato il minuto di silenzio, Valentina Aringhieri della Terza A Scienze Umane ha intonato il brano “La notte” di Arisa, spingendo i presenti ad intuire con l’ascolto la commozione trattenuta nel dialogo comune.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Soccorsi attivati prima per un uomo colpito da un malore cardiocircolatorio e successivamente per una donna caduta durante la gara di trail
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Politica