Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:06 METEO:PORTOFERRAIO14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 14 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Politica venerdì 12 febbraio 2021 ore 14:00

Progetto Elba, "esclusi altri Comuni e categorie"

Paolo di Tursi
Paolo Di Tursi, consigliere comunale di "Forza del Fare"

Il consigliere di "Forza del Fare" Paolo Di Tursi ha presentato una interpellanza sul protocollo siglato tra Comune di Portoferraio e Cna



PORTOFERRAIO — Il consigliere di minoranza del gruppo Forza del Fare, Paolo Di Tursi, ha presentato una interpellanza sulle ragioni dell’adozione del Progetto Elba e del relativo protocollo di intesa fra il solo Comune di Portoferraio l'associazione di categoria Cna senza alcuna forma di concertazione con tutti gli altri soggetti interessati.

Come spiega Di Tursi sia il Progetto Elba che la delibera di approvazione della giunta comunale "hanno ad oggetto l’individuazione delle direttrici fondamentali per l’azione di governo della città e delle politiche comprensoriali dell’Isola d’Elba" ed inoltre il Progetto Elba "prevede una lunga serie di possibili iniziative future, che interessano anche tutto il territorio dell’Isola d’Elba, quali ad esempio gli accosti navali, l’aeroporto, la struttura ospedaliera e l’Isola di Pianosa".

"Così come predisposto, - spiega Di Tursi - il Progetto necessita per la sua realizzazione del coinvolgimento di tutti i soggetti pubblici e privati, associazioni di categoria e cittadini, interessando tutti i settori principali della città di Portoferraio e dell’Elba". 

Il consigliere comunale inoltre sottolinea che  "L’attuale Giunta, tra i punti fondanti del suo programma di governo, ha posto quello della partecipazione dei cittadini e della concertazione, che invece appaiono rimasti solo sulla carta anche alla luce delle modalità di adozione del su indicato Progetto Elba".

Inoltre, prosegue Di Tursi "il protocollo ed il Progetto in questione appaiono però di esclusiva elaborazione della Cna, con una sostanziale ratifica del Comune di Portoferraio, senza che nel procedimento di formazione siano stati coinvolti tutti gli altri soggetti istituzionali interessati, quale ad esempio gli altri Comuni, le associazioni di categoria, enti privati e cittadinanza, disattendendo così qualsiasi forma di concertazione, in palese contrasto con l’enunciata volontà, da parte di entrambi i soggetti che hanno sottoscritto gli atti, di un’unità amministrativa comprensoriale".

Per questo motivo Di Tursi chiede alla Giunta e al Sindaco di sapere "Se l’iniziativa della Cna è stata oggetto di qualsivoglia forma di condivisione e partecipazione con tutti gli altri soggetti pubblici e privati interessati, ivi comprese le altre Amministrazioni dell’Isola d’Elba" e "In caso contrario, quali sono state le ragioni che hanno determinato l’esclusiva forma di collaborazione con la Cna" e "come si ritiene possibile realizzare il Progetto Elba concordato con una sola associazione di categoria, senza alcuna concreta forma di coinvolgimento di tutti gli altri soggetti interessati".

Per maggiori dettagli sul Progetto Elba si veda la delibera di giunta comunale di Portoferraio nel file allegato in fondo all'articolo.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il traffico di sostanze stupefacenti è stato individuato dai carabinieri grazie all'intercettazione di un pacco postale contenente marijuana
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

CORONAVIRUS

Cultura