Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO17°19°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità mercoledì 01 maggio 2019 ore 10:59

I giovani e la Giornata per la libertà di stampa

Il Consiglio comunale dei ragazzi di Marciana Marina

Il 3 Maggio a Portoferraio il Consiglio comunale dei ragazzi di Marciana Marina organizza un incontro pubblico a Portoferraio sulla libera espressione



PORTOFERRAIO — L'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 3 maggio Giornata mondiale della libertà di stampa. I giovani del Consiglio comunale di Marciana Marina in quella data, venerdì a Portoferraio organizzano un incontro pubblico dedicato alla libertà di espressione.

L'appuntamento è fissato per venerdì 3 Maggio alle ore 17,30 presso la sala del Centro culturale De Laugier a Portoferraio.

"Venerdì 3 Maggio, - spiegano gli organizzatori - anche quest'anno, forse più degli anni passati, si celebra la giornata mondiale per la libertà di espressione. Una data che, a differenza di alte simili, è ancora oggi impregnata di un significato e di un'importanza attualissimi e dirompenti. Per questo il nostro Consiglio ha deciso di partecipare al grande impegno civile e morale per la libertà della parola e dell'idea sostenendo,non solo simbolicamente, la lotta della famiglia Regeni e dell' Italia Intera in nome della verità sull'assassinio di Giulio. Tutti noi oggi ci riconosciamo in Giulio, anche lui studente affamato di verità,anche lui sognatore,determinato a rendere il mondo un posto più giusto, anche lui, ricco di idee e prospettive per il futuro proprio, ma, soprattutto, per quello degli altri".

"Oggi però - spiegano dal Consiglio dei ragazzi - quei sogni quelle idee quelle speranze, quella prospettiva di un mondo migliore e quella consapevolezza del dovere di iniziare oggi a costruirlo, tutto questo non c'è più. Giulio non c'è più". 

"Adesso però, - spiegano dal Consiglio dei ragazzi - ne siamo certi, sullo striscione che esporremo fuori dal municipio, ci saranno le firme,l a partecipazione,il sostegno di tutti i Giulio della Terra. Di tutti gli studenti che protestano per il clima, in India in Cina, sfidando la repressione, di tutti i giornalisti, grandi e piccini, che ci raccontano di come vanno veramente le cose, fregandosene delle minacce, delle molotov, delle chiamate anonime. Il potere (sostantivo,non verbo) teme il sapere perché il sapere è motore della libertà,è ciò che gli dà un senso e che ci spinge a difenderla è ciò che di più pericoloso esiste per dittatori e criminali". 

Per raccontare la storia di Giulio Regeni è nata l'idea di tenere un incontro-dibattito, con il costante coinvolgimento del pubblico, sul tema della libera stampa. 

Parteciperanno al tavolo con propri interventi giornalisti nazionali e di varie testate locali oltre che esponenti della società civile e studenti. 

"Tra i giornalisti nazionali ci saranno Martina Di Pirro e Floriana Bulfon (in video). La prima è una giovanissima giornalista di Repubblica e l'Espresso, -spiegano gli organizzatori - autrice della rubrica-piattaforma Jungle Europe, l'altra è una reporter di Repubblica finita nel bersaglio dei clan mafiosi di Ostia per il suo, troppo onesto, lavoro. È a persone come Floriana, come Giulio,come Daphne, come Jan che dedichiamo questa iniziativa, frutto del comune intento del Consiglio, dell'Anpi Elba e dell'istituto G. Giusti".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il noto calciatore, già bomber della Roma e nella Nazionale italiana, riprenderà a giocare con la squadra elbana aderente alla Conifa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità