Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:PORTOFERRAIO17°20°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultima di Valentino Rossi, si commuove per la festa e lancia il casco ai suoi tifosi

Cronaca mercoledì 25 gennaio 2017 ore 18:01

Allerta sicurezza per il Giorno della Memoria

La Questura livornese impone maggiore sorveglianza sul territorio in occasione delle manifestazioni pubbliche per il Giorno della Memoria



PORTOFERRAIO — Il Giorno della Memoria, la giornata nazionale durante la quale vengono promosse ed attuate numerose manifestazioni pubbliche in ricordo delle vittime dell'olocausto, è considerato a rischio e le forze dell'ordine aumenteranno il livello di presidio e vigilanza sul territorio.

E' quanto si legge nella circolare che la Questura di Livorno ha inviato ieri a tutti i presidi territoriali di sicurezza (commissariati di Polizia, Carabinieri e Polizia Municipale) raccomandando un innalzamento nei livelli di guardia in occasione delle manifestazioni sul Giorno della Memoria che si terranno a Livorno e provincia, tra cui i due appuntamenti in programma a Portoferraio.

Nei giorni di venerdì 27 gennaio (presso la sala San Salvatore del Centro De Laugier) e la sera di sabato 28 gennaio presso l'aula magna del Foresi al Grigolo, infatti il Comune in collaborazione con l'istituto Foresi organizzano due momenti durante i quali si esibiranno i ragazzi de Le Perle dell'Arcipelago con lo spettacolo dedicato al tema della Shoah. 

Appuntamenti che richiederanno un'attenzione particolare: "Considerato il livello della minaccia contro interessi israeliani ed ebraici - si legge nell'ordinanza - non si può escludere nella circostanza che possano essere poste in atto iniziative di contestazione, anche estemporanee, o azioni improntate all'illegalità".

"Al fine di impedire azioni di disturbo e assicurare il tranquillo svolgimento delle attività dovranno essere assicurate specifiche azioni di sorveglianza, ordine e sicurezza pubblica. Inoltre - continua il documento - dovrà essere intensificata l'attività di prevenzione generale e di controllo del territorio, nonchè dare impulso all'attività investigativa d'interesse".

L'ordinanza declina poi, corpo per corpo, le rispettive e specifiche attività legate alla sicurezza, in particolare nei luoghi sensibili (sinagoghe, cimiteri ebraici, etc) e disciplina l'attività investigativa del reparto Digos in relazione agli appuntamenti programmati.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto di notte sulla strada di San Giovanni in prossimità di un cantiere. Una ragazza è stata trasferita con l'elisoccorso a Livorno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità