Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PORTOFERRAIO12°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 26 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Dobbiamo chiuderci in una stanza a pane e acqua per la soluzione»

Cultura mercoledì 10 novembre 2021 ore 06:30

La Fortezza di Longone, nuovo libro di Grazioso

In occasione della presentazione del libro è prevista una visita guidata all'interno della Fortezza che ospita anche la chiesa in via di restauro



PORTO AZZURRO — Un'analisi approfondita della Fortezza Spagnola di Porto Azzurro dagli inizi del XVII Secolo al 1890, quando la stessa divenne tra i maggiori penitenziari d'Italia: la tristemente nota "Cayenna del Mediterraneo". È questo, in poche parole, il contenuto del nuovo saggio storico di Fabrizio Grazioso, assessore alla Cultura di Porto Azzurro. 

A tre anni dall'ultima pubblicazione, il nuovo scritto abbraccia ancora il passato del proprio paese e ne presenta il momento principale: la nascita del Presidio e la conseguente urbanizzazione della Marina; descritte all'interno, anche le vicissitudini relative agli assedi, alla Chiesa di San Giacomo Maggiore sin dalla visita pastorale del 1612, al periodo napoleonico e alla trasformazione granducale, cioè di quando la struttura divenne prima Casa di Correzione per militari ribelli e poi Bagno Penale.

Il libro La Fortezza di Longone che va ad aggiungersi alla collezione "Biblioteca Scientifica" della casa editrice "Persephone Edizioni", sarà presto acquistabile anche online. 

Venerdì 26 Novembre, alle 15, ci sarà anche una visita guidata proprio all'interno del Forte (necessario il greenpass), dove, grazie alla disponibilità del direttore Francesco D'Anselmo, l'Amministrazione Comunale e la stessa Casa di Reclusione hanno già collaborato durante l'estate per consentirne l'accesso (guidato) ai tanti che ne facevano domanda. 

La copertina del libro

Un'apertura verso l'esterno preannunciata già dagli imponenti lavori di restauro che da dicembre 2019 stanno interessando l'antica Chiesa del Forte, lavori portati avanti grazie all'impegno di D'Anselmo e dell'Opera San Giacomo, l'associazione di cui lo stesso Grazioso è membro. 

Come si legge nei ringraziamenti del giovane autore, "parte fondamentale del lavoro di ricerca nasce da riferimenti di materiale archivistico, in particolar modo quelli del Comune di Porto Azzurro, della Propositura di San Giacomo Maggiore, della Diocesi di Massa Marittima e, tra gli altri, quello privato della fam. Vadi".
Insomma, un altro tassello importante della storia elbana da leggere e (ri)scoprire.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Scomparso all'età di 80 anni era stato tra i sostenitori del Rallye Elba a fianco di Elio Niccolai. Tanti i messaggi di cordoglio
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità