Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:55 METEO:PORTOFERRAIO20°22°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 25 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Si apre improvvisamente il tettuccio dell’aeroplano: la pilota mantiene la calma e atterra in sicurezza
Si apre improvvisamente il tettuccio dell’aeroplano: la pilota mantiene la calma e atterra in sicurezza

Attualità sabato 05 marzo 2022 ore 16:00

Mensa scolastica, le novità a Capoliveri

Foto di repertorio

È stato introdotto un nuovo menu per venire incontro alle esigenze e sono previsti ulteriori servizi per supportare le famiglie



CAPOLIVERI — L'amministrazione comunale di Capoliveri rende noto che a seguito dello spoglio del questionario di gradimento sulla refezione scolastica predisposto dall'ufficio istruzione, è stato effettuato un intervento di ricognizione su alcune criticità segnalate e attraverso il confronto con il settore nutrizione dell'azienda USL sono state apportate modifiche ai menu, nei limiti consentiti, per evitare sprechi e soddisfare il maggior numero di alunni.

Al riguardo l'amministrazione comunale ricorda che la refezione scolastica è un momento che ha valenza educativa e non è ammissibile (se non nei casi previsti dalla legge regionale) la diversificazione dei menu in base ai gusti di singoli alunni.

Dalla prossima settimana, saranno esposti i menu modificati nelle aree accessibili ai genitori.
Detto lavoro di ricognizione continuerà nell'ottica del miglioramento del servizio anche con il confronto continuo con il personale docente (che è stato coinvolto) e con la società Caput Liberum che gestisce il servizio.

L'amministrazione rende noto inoltre che anche per l'anno 2022 non sarà aumentato il costo del buono di refezione scolastica ammontante a 2 Euro per ogni ordine di scuola.

Questa decisione, spiega l'amministrazione comunale, non è in alcun modo correlata ad una scarsa qualità del servizio e degli alimenti utilizzati(come è emerso in pochi casi, dai questionari), ma è legato alla volontà dell'amministrazione di investire principalmente in alcuni settori e sostenere le famiglie, coprendo direttamente il restante costo di ogni singolo pasto.

E' al vaglio dell'amministrazione l'aumento di altri servizi con decorrenza dall'anno scolastico 2022-2023, per cui il cittadino può richiedere all'INPS il totale rimborso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno