Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:25 METEO:PORTOFERRAIO14°30°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 18 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Zelensky collegato a sorpresa alla cerimonia di apertura del Festival Cannes

Attualità mercoledì 01 dicembre 2021 ore 06:00

Mufloni, il sindaco Barbi sostiene Sammuri

Simone Barbi, sindaco di Marciana

Il sindaco di Marciana, Simone Barbi, interviene sull'eradicazione dei mufloni al Giglio e sottolinea il problema degli ungulati per la biodiversità



MARCIANA — "Con la presente nota desidero esprimere il mio sostegno al presidente del PNAT in merito al piano di eradicazione dei mufloni all’Isola del Giglio".

Si apre così una nota di Simone Barbi, sindaco di Marciana, in merito al tema della eradicazione dei mufloni all'Isola del Giglio da parte del Parco Nazionale Arcipelago Toscano, che ha suscitato molte polemiche, soprattutto per le modalità (vedi articoli correlati sotto).

"L’informazione sul tema non mi pare sia mancata; - prosegue Barbi - credo che negli ultimi anni sia stato ben sviscerato e comunicato il problema dell’esubero degli ungulati che minacciano la biodiversità delle nostre isole, e che stanno cancellando ogni traccia della nostra cultura contadina, la quale rappresenta economia ma anche e soprattutto storia e valori, cioè identità. Le condizioni in cui si trova il territorio che amministro è un esempio palese della serietà del problema, che per la sua soluzione richiede sforzi sempre maggiori ed azioni decise".

"E’ bene sottolineare - aggiunge il sindaco di Marciana - che le decisioni delle Pubbliche Amministrazioni non sono determinate da gusti e sentimenti personali, viceversa sono la conseguenza di una seria analisi dei bisogni dei territori nel loro complesso e di un costante confronto tra amministratori e soggetti che possiedono specifiche competenze su specifici temi. La difficoltà dell’amministrare sta proprio nel considerare la visione di ogni categoria di soggetti, fare un “bilanciamento” di tutti gli interessi in gioco e individuare soluzioni equilibrate per il bene comune. All’analisi dei bisogni seguono progettazioni che devono essere coerenti con la visione generale dell’Unione Europea, nel rispetto delle normative nazionale e internazionali".

"Infine, in questo contesto generale, di contro al “rumore” e alla disinformazione utile solo ad aumentare l’audience, creata da alcuni media, - prosegue  Barbi - avrei piacere di sentire la voce di altri soggetti istituzionali, che il progetto del Parco lo hanno sostenuto e condiviso e di altri che pur proclamando la necessità di spingere sul turismo sostenibile, sulla sentieristica, sull’agricoltura biologia, e sul recupero e valorizzazione dell’identità culturale, continuano a ragionare in maniera settoriale e non trasversale come questi temi richiederebbero".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione interviene per segnalare che sono stati definite delle modifiche a causa del guasto a due traghetti di Toremar
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica