Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:30 METEO:PORTOFERRAIO14°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 23 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Un governo che cerca di non far danni è già molto, ma non basta». Applausi dalla platea

Politica mercoledì 24 maggio 2017 ore 17:55

Allori incontra i cittadini

La candidata a sindaco di Per crescere insieme, Gabriella Allori, ha incontrato associazioni e pescatori raccogliendo le loro istanze



MARCIANA MARINA — Hanno avuto luogo a Marciana Marina i primi di una serie di incontri della lista Per crescere insieme con categorie di lavoratori, associazioni, cittadini, per uno scambio di idee in vista delle elezioni di giugno. 

Il 16 maggio Gabriella Allori con i componenti della sua squadra quasi al completo ha incontrato gli operatori del porto e i pescatori per un confronto sul progetto di porto turistico che l'amministrazione comunale uscente sta portando avanti. 

Questi i punti essenziali emersi dallo scambio di idee: "I lavoratori del porto - scrive Allori - hanno manifestato perplessità e preoccupazioni per il loro futuro lavorativo nel caso in cui il progetto si realizzi. 

In particolare, i pescatori hanno fatto presente la necessità di mantenere gli ormeggi, di poter svolgere la loro attività senza zone precluse alla pesca, di continuare a vendere il pesce al moletto". 

Gabriella Allori ha esposto allora i punti principali del programma sul porto: "Messa in sicurezza delle banchine e miglioramento dei servizi, ma senza stravolgimenti paesaggistici o ambientali, mantenimento della pluralità delle concessioni anziché gestore unico, bocciatura della formula del project financing".

"Gli operatori presenti - continua la candidata sindaca - hanno condiviso questi aspetti quasi all'unanimità. Sulla base della loro esperienza diretta, essi hanno tracciato dei porti turistici a gestione privata della costa toscana un quadro fortemente negativo: le barche dei pescatori non vi sono ammesse neanche a pagamento; la zona portuale è chiusa con cancelli e il gestore unico è di fatto il padrone assoluto ed ha giurisdizione su tutto. 

Sono state espresse perplessità e preoccupazioni anche sul mantenimento dei posti di lavoro: nella logica del profitto, non c'è nessuna garanzia per i giovani marinesi che vi lavorano. Molto meglio, perché offre più garanzie in tal senso, una gestione mista pubblico - privato". 

Il secondo incontro ha avuto luogo il 22 maggio quando Allori ha incontrato le associazioni di volontariato e sportive di Marciana Marina sul tema dell'allungamento della stagione: "Le associazioni possono in quest'ottica svolgere un ruolo molto importante e, coordinate dalla Pro Loco, costituire un traino importante per l'economia. C'è stata unanimità di valutazione nell'analisi delle difficoltà e dei problemi incontrati nelle varie gestioni.

Difficoltà organizzative e logistiche, scarsa disponibilità di volontari per la Pubblica Assistenza, specialmente nella stagione estiva; difficoltà nel far quadrare i bilanci, scarso supporto da parte dell'amministrazione comunale. Servono progetti, serve collaborazione e coordinazione. 

Ritengo che il coordinatore naturale sia la Pro Loco, sotto il patrocinio del Comune, e molti concordano con questa soluzione. Un altro punto della discussione su cui tutti si sono dichiarati d'accordo è la necessità di facilitare l'attività delle associazioni che svolgono un servizio sociale".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel mirino della Guardia di finanza una serie di beni di proprietà e nella disponibilità di un commercialista. Sequestri anche sul territorio elbano
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Sport

Attualità