Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PORTOFERRAIO19°20°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 21 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Kabul, una troupe di giornalisti viene aggredita durante una protesta per i diritti delle donne

Cultura venerdì 14 maggio 2021 ore 07:30

Un progetto per valorizzare l'archivio storico

Foto di repertorio

Oltre 161mila euro per il restauro e la valorizzazione dell'immobile a servizio del patrimonio culturale dell'archivio storico del Comune di Marciana



MARCIANA — Nuova vita all'immobile che tornerà ad ospitare l'archivio storico del Comune di Marciana. Infatti dal 2007 per problemi strutturali dell'immobile i documenti dell'archivio storico erano stati trasferiti in un altro immobile comunale.

Con una delibera del Consiglio di amministrazione del Gal Etruria dello scorso 19 Febbraio, è stata definita la finanziabilità della domanda del Comune di Marciana a valere sull'operazione “Riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale”, per l'importo di euro 161.453,03.

Il contributo, come spiega l'amministrazione comunale, si inserisce nel Programma di Sviluppo Rurale RT 2014-2020 – Misura 19 Metodo Leader – Strategia di Sviluppo Locale Gal Etruria, e sarà specificamente destinato al recupero del locale di proprietà del Comune, ex sede dell'Archivio Storico, che a seguito degli interventi tesi a migliorarne l'agibilità e la funzionalità potrà finalmente tornare a svolgere la sua originaria funzione in una dignitosa collocazione.

Attraverso le azioni in progetto sarà recuperata e valorizzata un'importante porzione di patrimonio immobiliare pubblico destinato alla diffusione della cultura marcianese, garantendo il confort sia degli utenti che del personale preposto al delicato compito di conservare e rendere fruibili i preziosi documenti testimonianza delle consuetudini e delle norme che regolavano la nostra terra.

L'immobile si trova a Marciana in Via del Pretorio, nelle adiacenze del Museo Archeologico e in prossimità della Fortezza Pisana. L'aspetto esterno, che conserva il carattere originario di abitazione, con scalinata di accesso in pietra, non verrà in alcun modo modificato.

“Gli interventi di conservazione che dedichiamo e dedicheremo ai nostri presidi culturali, non vanno visti come semplici restauri di poco conto, bensì, viceversa, come operazioni che creano valore, indispensabili tasselli necessari al consolidamento della consapevolezza della nostra storia e alla costruzione di una responsabilità sociale nei confronti del territorio. - ha dichiarato l’assessora alla Cultura del Comune di Marciana Susanna Berti - Tali azioni di primario valore sociale e culturale guardano anche allo sviluppo socio economico dei nostri territori montani e decentrati rispetto ai flussi turistici di massa, che non può certamente prescindere dal loro valore ambientale e storico". 

"Restare in un luogo - ha aggiunto l'assessora Berti - significa anche assumersi la responsabilità di cercare di costruire attivamente un mondo nuovo partendo sempre dalle testimonianze del "vecchio", creando relazioni tra passato e presente. Tanti piccoli gesti mirati salvaguardano luoghi unici, che rischiano di scomparire se chi li abita lo fa in maniera passiva”,

"Per questo risultato,- ha spiegato l'amministrazione comunale - significativo per l'identità marcianese ed entusiasmante per coloro che si sono impegnati in questa operazione, l'amministrazione comunale esprime apprezzamento nei confronti delle linee filosofiche tracciate dal Consiglio d'Europa, che vede come prioritario il sostegno e la protezione dell'eredità culturale; ringrazia la Regione Toscana che per l'impiego delle risorse del Fondo Europeo ha stabilito come prioritario il sostegno allo sviluppo delle aree rurali e montane; ringrazia il Gruppo Azione Locale Etruria, che ha inserito tra i propri obiettivi lo sviluppo economico e sociale nei territori montani, dandoci la possibilità di accedere al finanziamento e non ci ha mai fatto mancare il proprio supporto; inoltre, la nostra sentita gratitudine va al direttore scientifico della Gestione Associata degli Archivi Storici dei Comuni Elbani, dottoressa Gloria Peria, per le indicazioni e i consigli forniti in fase di redazione del progetto. Un ringraziamento anche a tutte le Associazioni del territorio che hanno aderito al protocollo d’intesa finalizzato al coinvolgimento del volontariato negli obiettivi sociali del progetto".

Come ha spiegato la dottoressa Gloria Peria, "l'archivio storico comunale riveste un ruolo molto importante perché conserva documenti della comunità a partire dalla metà del XVI secolo. Inoltre nell'archivio è conservata anche la documentazione del tribunale di Marciana e Campo, un patrimonio che necessita di essere conosciuto e valorizzato".

L'amministrazione punta ad affidare i lavori in modo da poter effettuare il restauro entro la fine dell'anno. All'archivio storico che sarà comunicante con il Museo archeologico si accederà proprio dallo stesso museo per questioni logistiche e questo permetterà anche di organizzare iniziative culturali per valorizzare entrambi i due presidi culturali.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non ci fu nessun abuso d'ufficio. Questo è quanto emerso in merito alle indagini su un falso rudere che coinvolse l'ex sindaco e altre tre persone
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità