Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:57 METEO:PORTOFERRAIO21°25°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il pezzo di un razzo spaziale cinese si schianta sulla città: gente terrorizzata in fuga
Il pezzo di un razzo spaziale cinese si schianta sulla città: gente terrorizzata in fuga

Cronaca lunedì 20 maggio 2024 ore 12:20

Abusi edilizi e discarica in zona protetta

Blitz in area demaniale dove sono state trovate varie irregolarità da parte dei carabinieri e della Guardia costiera. È scattato il sequestro



ISOLA DEL GIGLIO — La mattina del giorno 8 Maggio 2024, presso un’area demaniale dell’isola del giglio, in località “Scanderia”, si sono svolte operazioni di ispezione disposte dalla procura della Repubblica di Grosseto, da parte del personale dell’ufficio circondariale marittimo di Porto Aanto Stefano e del nucleo investigativo di polizia ambientale agroalimentare e forestale dei carabinieri forestali Grosseto (Nipaaf), con il supporto del nucleo carabinieri Parco.

In base a quanto riferito dai carabinieri in una nota, le ispezioni hanno riguardato un’area di 16.253 metri quadri (1,6 ettari). Durante le ispezioni i militari hanno accertato l'arbitraria recinzione ed occupazione di terreni del Demanio dello Stato da parte di ditte e soggetti, senza alcun titolo autorizzatorio/concessione finalizzata all'esecuzione di attività artigianali e produttive quali rimessaggio e riparazioni barche e falegnameria, e di siti adibiti a deposito di materiali e a stoccaggio e raccolta di rifiuti pericolosi e non pericolosi senza alcuna autorizzazione.

I rifiuti rinvenuti risultano essere di varia tipologia in particolare veicoli fuori uso, batterie al piombo esauste, rifiuti da demolizione, raee, ferro e acciao, piombo e ottone per un quantitativo di circa 2.000 kg di rifiuti.

Inoltre è stata accertata la presenza di vari manufatti usati come deposito attrezzi e officina abusivi perchè senza alcun permesso a costruire rilasciato, il tutto peraltro in un area sottoposta a vincolo paesaggistico.

Per interrompere la prosecuzione del reato, le aree sono state sottoposte a sequestro preventivo, ed i militari hanno sequestrato anche alcuni veicoli fuori uso abbandonati.

Le operazioni si sono concluse la sera stessa gli atti sono al vaglio della competente autorità giudiziaria.

Al momento nel mirino degli investigatori ci sono vari soggetti coinvolti, responsabili di condotte che si sono protratte nel tempo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È venuto alla luce ieri il piccolo Damiano, figlio della giornalista Dina Maria Laurenzi della redazione di QUInews-Toscanamedia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità