comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:58 METEO:PORTOFERRAIO13°17°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 05 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, neve in Liguria: in azione le squadre di soccorso della Protezione civile

Politica sabato 22 agosto 2020 ore 10:47

De Santi lascia gli incarichi in Forza Italia

Claudio de Santi
Claudio de Santi

L'imprenditore fiorentino ed ex sindaco di Rio Elba, si dimette dopo Mugnai per la scelta di un capolista non appoggiata a livello nazionale



FIRENZE — Terremoto in Forza Italia Toscana, dove il coordinatore regionale Stefano Mugnai, dopo aver presentato le liste si è dimesso per protesta contro le scelte a livello nazionale di non appoggiare un capolista indicato dal territorio. Alle dimissioni di Mugnai seguono anche quelle di Claudio de Santi, imprenditore fiorentino ed ex sindaco di Rio Elba che era stato scelto come coordinatore dei Dipartimenti di Forza Italia Firenze.

“Solidarietà a Stefano Mugnai, lascio i miei incarichi in Forza Italia”, così esordisce Claudio de Santi, coordinatore dei Dipartimenti di Forza Italia Firenze – grande città e membro della giunta esecutiva del coordinamento cittadino del partito. Il tutto, a poche ore dall'annuncio dell’onorevole Stefano Mugnai di rassegnare nelle mani del Presidente Silvio Berlusconi le dimissioni dalla carica di Coordinatore Regionale toscano di Forza Italia, “per la scelta fatta dal livello nazionale in ordine ad una capolistura, che poi sarebbe quella di Marco Stella nella circoscrizione di Firenze, avvenuta a sorpresa dopo che a lungo era stata data per scontata la posizione al numero uno della lista dei candidati azzurri fiorentini alle prossime elezioni regionali da parte di Jacopo Cellai, coordinatore cittadino e capogruppo in Palazzo Vecchio, a cui va tutto il mio sostegno e la mia stima”.

“La mia solidarietà per Stefano Mugnai è totale – commenta de Santi – specie quando lui stesso parla di ‘un gesto dovuto verso i nostri militanti e dirigenti che si sono trovati di fronte ad una decisione poco comprensibile’", sottolineando il comportamento ambiguo di Stella e "gli sforzi fatti in Toscana per ricostruire e consolidare i valori politici e morali che hanno da sempre contraddistinto Forza Italia come punto di riferimenti insostituibile per i moderati di centrodestra".

De Santi inoltre esprime stima e sostegno a Jacopo Cellai.

“E pensare che – aggiunge Claudio de Santi – io stesso, che avevo ricevuto insistenti richieste per essere candidato alle regionali nella circoscrizione di Livorno e provincia, pur essendo stato già candidato al Senato nel 2018 nel collegio Toscana 2, sindaco uscente di un comune dell’isola d’Elba oltre che fautore della riunificazione di due comuni isolani ed ex assessore del capoluogo Portoferraio, mi sono ritirato dalla capolistura per rispettare la volontà del coordinamento, mentre qui a Firenze la scelta, caduta dall’alto, è stata diametralmente opposta. Evidentemente sono stati messi in atto due pesi e due misure, provocando una situazione incomprensibile per i militanti e i simpatizzanti di Forza Italia”.

“Faccio comunque i miei migliori auguri ai candidati del mio partito – conclude Claudio de Santi – auspicando per Forza Italia un ottimo risultato nella prossima tornata elettorale”.



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità