QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 14°15° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 18 novembre 2019

Attualità giovedì 22 agosto 2019 ore 14:05

Chiudono i cimiteri di Rio Marina e Cavo

Strada di accesso al cimitero di Rio Marina
Foto di: Google maps

Da domani i due cimiteri all'interno del Comune di Rio saranno chiusi per permettere le estumulazioni necessarie a recuperare nuovi spazi



RIO — I cimiteri di Rio Marina e di Cavo da domani 23 Agosto fino al 10 Settembre saranno chiusi al pubblico per permettere le estumulazioni per recuperare nuovi loculi.

La notizia si apprende da un post pubblicato oggi sulla pagina Facebook del gruppo consiliare di maggioranza del Comune di Rio Impegno prioritario.

"Probabilmente a causa di un'errata o carente programmazione negli anni passati, - si legge infatti sulla pagina Facebook del gruppo consiliare Impegno prioritario-  i cimiteri di Cavo e Rio Marina sono oggi giunti ad un livello di totale saturazione. Poiché non è possibile (anche per mancanza di spazio fisico) rimediarvi solo con la costruzione di nuovi loculi, l'amministrazione comunale ha deciso di mettere in atto una campagna di estumulazioni provvedendo, dopo aver dato adeguata pubblicità, a liberare i loculi occupati ben oltre la scadenza del periodo di concessione. Ecco perché, con ordinanza ad effetto da domani 23 Agosto e fino al 10 Settembre, è stata disposta la chiusura temporanea dei due cimiteri, salvo ovviamente (e certo non lo si auspica) che non vi siano esigenze contrarie. Si deve infatti consentire che le operazioni si svolgano con il giusto riserbo e con il doveroso rispetto per i defunti e per i loro parenti, e con tutte le necessarie cautele igienico sanitarie".

Sull'ordinanza a firma del sindaco di Rio del 9 Agosto 2019 si legge che dovranno essere liberati almeno 40 loculi.



Tag

Mattia, la «sardina» che ha riempito Piazza Maggiore contro Salvini: «Non conosco Prodi»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità