QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 11°13° 
Domani 11°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 21 marzo 2019

Cronaca venerdì 27 giugno 2014 ore 00:14

"Concerto del "Maggio musicale fiorentino" annullato, ecco la nostra versione dei fatti"

Il Maggio Musicale Fiorentino

Gli organizzatori rispondono al comunicato del sindaco Lambardi



CAMPO NELL'ELBA — Un lungo comunicato è quello inviato dagli organizzatori del concerto campese del Maggio musicale fiorentino alla stampa, in risposta alla nota presentata dal neoeletto sindaco Lorenzo Lambardi.

"Il nostro gruppo di lavoro, non è un impresario teatrale, - scrive il team "Che chiede un forfait e "pensa a tutto lui", né un'associazione costituita ai sensi di legge, e quindi avente titolo ad intrattenere rapporti con terzi; è formato da una Signora residente nel Comune di Campo esperta nella organizzazione di eventi ed in particolare di concerti, il delegato alla cultura della precedente Giunta, un professore di Scuola Media Superiore, rappresentante della Schola Cantorum di Campo nell'Elba, un imprenditore alberghiero ed assessore della precedente Giunta, un signore di Firenze da 50 anni a Marina di Campo, che è stato per molti anni Presidente dei Solisti Fiorentini del Maggio Musicale Fiorentino, ha organizzato moltissimi concerti, ed è, quindi, abbastanza introdotto nel campo della musica Lirico Sinfonica.

Lo stesso gruppo era stato incaricato nel 2011 - si legge nel comunicato - di organizzare il Concerto che si tenne il 5 Agosto sempre nella piazza del Comune e che ancora molti ricordano con entusiasmo sia per l'inattesa qualità dell'organizzazione che per lo straordinario programma eseguito dai 20 professori del Maggio e dalla Cantante Sabina Beani sotto la Direzione del Maestro Domenico Pierini.

Nel Mese di Fabbraio 2014 l'Amministrazione Comunale chiese la disponibilità alle stesse persone già collaudate in precedenza, per la eventuale organizzazione di un "Concerto Commemorativo dello sbarco dell' Imperatore Napoleone I all'Elba". 

La squadra si mise subito all'opera con grande piacere:

Fu contattata l'Orchestra da Camera del Maggio Musicale Fiorentino tramite l'Associazione culturale AIDA Studio che la rappresenta, fu concordato un programma musicale di massima, da affinare con il Maestro che avrebbe diretto il concerto, la composizione numerica e strumentale necessaria alla esecuzione del programma, che fu definita in 26 elementi. Furono contattati i cantanti:Sabina Beani, Mezzo Soprano e Nicolo Ayroldi, Baritono, che dettero subito la loro adesione.

La Direzione fu offerta al Maestro Giuseppe La Malfa, che accettò con entusiasmo di lasciare la sua Bari dove dirige al teatro Petruzzelli per venire a Campo. 

Fu reperito lo stesso fonico professionale che aveva servito il concerto precedente, furono bloccate al fornitore di Mantova le sedie a norma di legge necessarie per accogliere gli spettatori.

Fu sviluppata la bozza del libretto di sala utile anche per tutti i materiali pubblicitari dell'evento, con la preziosa collaborazione di una azienda grafica locale.

A questo punto si trattava di organizzare la parte da fare a Marina di Campo, per l'allestimento della Piazza, del Palco, per la richiesta delle varie autorizzazioni ed il coinvolgimento di enti ed istituzioni esterne.

Nel frattempo era cambiata l'Amministrazione Comunale del Paese, chiedemmo un incontro al Comune per illustrare il programma, discutere delle varie cose da fare e per avere conferma del contributo di 15.000 Euro già anticipatoci dalla precedente Amministrazione.

L'incontro si tenne il giorno 12 Giugno, fu presentato il Concerto, illustrato il preventivo delle spese occorrenti che ammontavano ad oltre tre volte il contributo del Comune, sempre che ci fosse stato confermato. Il rimanente sarebbe stato coperto dalla vendita dei biglietti, circa mille, e dalla munificenza di eventuali sponsor, alcuni dei quali già sostenitori dell'evento 2011, avevano confermato la loro disponibilità.

Il sindaco non fu presente alla riunione, Il Comune fu rappresentato da alcuni Assessori e dall'ufficio Segreteria del Sindaco. Nel corso dell'incontro emerse subito il desiderio del Comune di limitare la Sua partecipazione attivo dell'evento, ed in particolare che la Pro Loco, sulla quale pensavamo di far conto data la vocazione istituzionale della stessa, non avrebbe collaborato che in minima parte. 

Ci fu richiesto di reperire una organizzazione diversa per l'intestazione delle fatture passive relative ai costi da sostenere, individuata nella Schola Cantorum che già si era prestata nel 2011. 

Ci fu chiesto di sentire se l'amico “Franco” fosse disponibile ad assumersi l'onere della organizzazione della Piazza e del Palco, cosa impossibile per il Comune.

In data 15 Giugno abbiamo confermato per scritto di aver ottenuto l'adesione delle due parti sopra indicate, dichiarando, quindi, di aver ottemperato alle richieste del Comune.

Infatti il giorno seguente il comune ci scrisse, tramite la Segreteria del Sindaco, che , dato per scontato quanto da noi riferito, c'era la disponibilità ad erogare il contributo di 15,000 Euro, a fornire l'energia elettrica necessaria all'evento, e a fornire permessi di transito e sosta per gli automezzi coinvolti nell'organizzazione del Concerto. 

Si escludeva esplicitamente ogni altro contributo finanziario, di Personale o altro, per attività collaterali da svolgere nel contesto organizzativo.

In data 18 Giugno abbiamo per scritto risposto che la nostra struttura organizzativa basata su persone, desiderose di fare qualcosa per il Paese ma del tutto prive di strutture di supporto, non avrebbe potuto assicurare le necessarie garanzie di efficienza , anche dal punto di vista della sicurezza pubblica senza il supporto del Comune da un punto di vista tecnico ed in materia di Sicurezza,Protezione Civile, Emergenze, di contatti con Vigili del Fuoco,Carabinieri, CTV ed anche TV locali, ed anche come puro Patrocinante nei confronti di privati ed Aziende che avessero voluto in qualche modo supportare l'evento. 

Questo crediamo rientri nei compiti dell'Amministrazione Comunale, specialmente quanto aderisce alla organizzazione di un evento pubblico della importanza del Concerto proposto.

In assenza delle assicurazioni richieste indicavamo che non saremmo stati in grado di affrontare in solitudine i molteplici compiti da assolvere e quindi saremmo stati nella necessità di liberarci dagli impegni già assunti a “Firenze”.

Il giorno 20 il Sindaco invia una lettera sottolineando il Suo rincrescimento per la “Nostra Rinuncia” e questa volta aggiungere parte dei sostegni, prima negati, come a significare che il Comune ha fatto quello che poteva: siete Voi a rinunciare!

Abbiamo subito risposto al Sindaco, che non è mai intervenuto di persona tranne che per scrivere la lettera di cui sopra, contestando quanto asserito nella lettera stessa; ed in particolare affermando di non aver mai rinunciato al Concerto. 

Per tutta risposta sono stati fatti comunicati che ribadiscono le inesattezze già espresse.

Noi non parliamo alla gente per strada e quindi non abbiamo potuto contestare le fantasiose richieste che ci sono state attribuite, siamo, però, un gruppo di persone, felici di partecipare alla organizzazione di qualcosa di importante per Marina di Campo, ma non sprovvedute e quindi conserviamo tutti gli scritti intercorsi tra noi ed il Comune: “Verba volant, Scripta manent !



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità