QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 20°22° 
Domani 19°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 15 ottobre 2019

Spettacoli venerdì 19 luglio 2019 ore 14:45

Magnetic Opera Festival, gran finale con Turandot

Magnetic Opera Festival alla Miniera del Ginevro, Capoliveri

Proseguono i “Matinée” musicali in Piazza Matteotti. La sera del 22 Luglio nella miniera di Ginevro va in scena la celebre opera di Puccini



CAPOLIVERI — Gran finale pucciniano per il Magnetic Opera Festival, la rassegna musicale firmata dall’associazione culturale Maggyart con lo scopo di ripensare luoghi legati al lavoro e alla vita quotidiana portandovi la danza e la musica classica.

Sarà infatti “Turandot” di Giacomo Puccini a chiudere questa edizione del Festival lunedì 22  Luglio alle ore 21,30 alla Miniera di Ginevro a Capoliveri.

L’opera sarà affidata alla bacchetta del maestro Stefano Giaroli, chiamato a dirigere l’Orchestra Filarmonica delle Terre Verdiane e il Coro dell’Opera di Parma Emiliano Esposito, e alla voce sublime del soprano Franci Dariz, impegnata nel ruolo della principessa protagonista e affiancata dal tenore Alberto Profeta (Calaf). La regia, le scene e i costumi sono di Artemio Cabassi.

“Turandot” di Giacomo Puccini

Tanti anni fa, nel palazzo imperiale di Pechino, vivevano l’Imperatore Altoum e sua figlia Turandot. Questa, per vendicare la sua bisnonna che era stata uccisa dal marito, proponeva a tutti i principi che chiedevano la sua mano di risolvere tre enigmi: chi non ci riusciva veniva decapitato. Al palazzo imperiale, un giorno, appare Calaf, un principe ignoto che, vista la bellezza della principessa, se ne innamora immediatamente. Nonostante tutti cerchino di dissuaderlo - compresi i tre consiglieri Ping, Pang e Pong - Calaf decide di risolvere i tre enigmi e ci riesce. La principessa, però, si rifiuta di sposarlo, così Calaf le propone a sua volta un indovinello: entro l’alba avrebbe dovuto scoprire il suo nome; se ci fosse riuscita lui sarebbe stato decapitato, altrimenti si sarebbero sposati. Ping, Pong e Pang offrono a Calaf qualsiasi cosa pur di conoscere il suo nome. Ma il principe rifiuta. La principessa dapprima lo respinge, ma poi ammette di aver avuto paura di lui la prima volta che l'aveva visto, e di essere ormai travolta dalla passione. Tuttavia ella è molto orgogliosa e supplica il principe di non volerla umiliare. Calaf le rivela il suo nome: Calaf, figlio di Timur. Turandot, saputo il nome, potrà perderlo, se vuole. Il giorno dopo, davanti al palazzo reale è riunita una grande folla. Turandot dichiara pubblicamente di conoscere il nome dello straniero: "il suo nome è Amore". Tra le grida di giubilo della folla la principessa si abbandona tra le braccia di Calaf.

Interpreti: soprano Franci Diraz (Turandot); tenore Stefano Consolini (Altoum, imperatore della Cina); basso Massimiliano Catellani (re Timur); tenore Alberto Profeta (Calaf); soprano Svetlana Kalinichenko(Liù); baritono Marzio Giossi (Ping); tenore Saverio Bambi (Pang); tenore Antonio Calamorea (Pong); tenore Juliusz Loranzi (Mandarino).

Il ciclo dei Matinée musicali gratuiti

In attesa della “Turandot”, lunedì 22 Luglio alla Miniera di Ginevro, proseguono i “Matinée” musicali  giornalieri gratuiti in Piazza Matteotti a Capoliveri (ore 10), una serie di appuntamenti che coinvolgono il pubblico e i turisti dell’isola per un’immersione a 360 gradi nel clima del Festival.

Sabato 20 Luglio allieterà il pubblico il trio di fiati formato da Anatoli Ricci (flauto), Giorgio Ferrocci (oboe) e Matteo Scavazza (fagotto) mentre domenica 21 luglio sarà la volta di un altro trio, di archi, con Tania Righi (violino), Tiziana Scanavini (violino) ed Enrico Ferri (violoncello).

Chiudono il ciclo di Matinée, lunedì 22 Luglio Comaci Boschi al flauto, Sandro Guidetti al clarinetto e Javier Gonzales al fagotto.

Magnetic Opera Festival è realizzato da Maggyart, con il patrocinio del Comune di Capoliveri.

In caso di maltempo, i concerti in miniera saranno rinviati al giorno successivo. Una navetta collegherà Capoliveri, con partenza in Piazza del Cavatore, alla Miniera del Ginevro. Presso la cava sarà inoltre allestito, nelle sere degli spettacoli, un servizio catering attivo dalle 19 alle 21.

Biglietti

I concerti in Piazza Matteotti sono ad ingresso gratuito.

Per gli appuntamenti nella Miniera di Ginevro i biglietti sono in vendita su www.magnetic-operafestival-elba.com

Pagina Facebook: MaggyartCapoliveri 

Instagram: maggyartcapoliveri



Tag

Manovra, Bonetti: "Governo non cede su assegno unico per i figli, noi con le famiglie"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Politica