Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:PORTOFERRAIO14°24°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 14 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Cronaca lunedì 17 maggio 2021 ore 18:00

Furti, droga e soldi falsi, due arresti

Gli oggetti rubati e ritrovati

Durante la perquisizione dei carabinieri sono stati trovati vari oggetti che erano stati rubati e che sono stati riconosciuti dai proprietari



CAPOLIVERI — Da alcuni mesi sul territorio capoliverese erano state prese di mira alcune abitazioni, all’interno delle quali sono stati rubati oggetti di vario tipo e valore.

I sospetti dei carabinieri di Capoliveri, come si legge in una nota, si erano concentrati essenzialmente su due persone, di origine extracomunitaria residenti in paese che, secondo i carabinieri, per una serie di comportamenti ed atteggiamenti particolarmente sospetti potevano avere a che fare con tali furti.

Così nella tarda mattinata di sabato 15 Maggio, a conclusione delle riservate e assidue indagini, svolte con il supporto dei militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Portoferraio, i carabinieri della Stazione di Capoliveri hanno eseguito una meticolosa perquisizione di un’abitazione nel centro storico del paese, occupata da due persone di 38 e 26 anni.

Come spiegano i carabinieri in una nota, all’interno dell’appartamento i militari hanno rinvenuto e sequestrato vari oggetti, per un valore complessivo di circa 10mila euro, la maggior parte dei quali riconducibili con certezza a furti in appartamento, avvenuti nelle zone di Lido di Capoliveri, Zuccale, Innamorata e Carrubo.

La maggior parte della merce recuperata, dopo essere stata riconosciuta dai proprietari, è stata già restituita.

Nell’abitazione delle due persone inoltre sono state trovate numerose banconote da euro  50 contraffatte e destinate allo smercio, oltre a modiche quantità di marijuana. 

Vista la gravità dei fatti contestati, le due persone sono state arrestate e tenute  a disposizione dell’Autorità giudiziaria di Livorno.

I carabinieri inoltre ipotizzano che le due persone possano essere implicate anche in altri furti avvenuti in diverse zone dell’Elba.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È accaduto nel pomeriggio di oggi. Il fumo era visibile verso sud di Punta Calamita. Operazioni di soccorso della Guardia Costiera
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Politica