Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:29 METEO:PORTOFERRAIO19°21°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Prima della fine. Gli ultimi giorni di Enrico Berlinguer»: in un documentario video e audio inediti a 40 anni dalla morte - il trailer

DISSALATORE venerdì 02 agosto 2019 ore 11:16

Dissalatore, "valuterà la Commissione europea"

Italo Sapere

Il presidente del Comitato per il no e consigliere comunale precisa e spiega che è stata inviata una denuncia per violazione della direttiva Habitat



CAPOLIVERI — Riguardo al costo zero per i Comuni dell'Elba della realizzazione del dissalatore a Mola (leggi qui l'articolo), interviene con una nota Italo Sapere, presidente del Comitato per la difesa di Lido e Mola e consigliere delegato del Comune di Capoliveri.

Qui di seguito le precisazioni di Italo Sapere.

"L'articolo comparso sulla stampa il giorno 30 luglio alle 12,18 ancora prima del termine della riunione a Piombino è stato preconfezionato in anticipo da Autorità Idrica e da Asa spa.
Tant'è che l'assessore Fratoni non era presente, mentre si afferma il contrario.

L'articolo scritto è solo un ulteriore spot pubblicitario a favore del dissalatore ed, essendo di parte, non tiene conto di ciò che è stato detto durante la riunione.

Il Comune di Capoliveri ha affermato tramite il sindaco la propria ferma contrarietà a questa opera inutile e ambientalmente dannosa. Alla richiesta di quanto costerà l’acqua dopo il trattamento…non è stata data una risposta!

Solo dal titolo si evidenzia il rispetto che certe persone hanno verso i cittadini. 'Costo zero', visto l'erogazione statale di un contributo. Secondo Ait questi soldi sembrerebbero piovuti dal cielo, e non sono usciti dalle tasche di noi contribuenti.

A questo punto è evidente che tutti i tentativi di sensibilizzazione nei confronti di Autorità Idrica ci sembrano caduti nel vuoto, così come i tentativi di mediazione degli stessi uffici regionali, che hanno chiesto ad Asa ed ad Ait di 'rivedere' questo progetto. 

Vista la determinazione ottusa nel voler a tutti i costi perseguire la via del dissalatore, senza tener conto delle alternative proposte, ci vediamo costretti a percorrere un’altra strada per la tutela del nostro territorio.

È stata in queste ore inviata alla struttura deputata della Commissione Europea una denuncia di violazione della direttiva Habitat n. 92/43/CEE.

Sarà la Commissione Europea a valutare l'attendibilità delle nostre eccezioni e ad aprire la fase precontenziosa di interlocuzione con enti ed uffici competenti per poi dare avvio - se inevitabile - la fase contenziosa con gli eventuali provvedimenti interdittivi e/o sanzionatori".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un giovane è stato soccorso dai volontari della Pubblica Assistenza su un sentiero impervio e poi trasferito in elisoccorso fuori Elba
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Lavoro