Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO25°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 27 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Verona, la festa dei sostenitori di Tommasi che cantano «Bella Ciao»

Attualità giovedì 23 giugno 2022 ore 08:28

Capoliveri, Comune amico delle tartarughe marine

La consegna della bandiera al sindaco Walter Montagna

Al sindaco Walter Montagna è stata consegnata la bandiera di Tartalove perchè le tartarughe marine hanno scelto il suo territorio per nidificare



CAPOLIVERI — Negli ultimi anni le tartarughe marine Caretta Caretta hanno scelto di nidificare sulle spiagge della parte sud/est dell'Isola, nel 2019 a Straccoligno e nel 2021 a Morcone, nel territoriodi Capoliveri. 

La schiusa delle uova e la nascita delle tartarughine, come sottolinea in una nota Legambiente Arcipelago Toscan, è stato in entrambi i casi un evento emozionante, che ha attirato tantissimi turisti e cittadini, ha visto il sostegno fondamentale delle attività turistiche coinvolte ed è stato seguito dalla stampa e dalla televisione, come già era accaduto nel 2017 per il primo nido elbano, quello di Marina di Campo.

A partire da questi eventi è nato un progetto di ricerca delle tracce di nidificazione delle tartarughe marine affidato a Legambiente sostenuto dal Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, e monitorato dall'Osservatorio Toscano della Biodiversità, da Arpat e dalle Università Toscane.

"Ma finora - spiegano da Legambiente - e nonostante i numerosi solleciti le amministrazioni locali isolane non avevano mostrato grande interesse per la cosa, non cogliendo accanto all'importanza naturalistica dell'evento il valore aggiunto in termini di messaggio promozionale: un'isola nella quale i ritmi naturali, la tranquillità e il silenzio favoriscono l'incontro con queste meravigliose creature. L'Amministrazione Comunale di Capoliveri ha invece colto questa opportunità fin dalla schiusa a Straccoligno ed ora ha iniziato una collaborazione con il progetto a diversi livelli: messa a disposizione degli uffici per le necessità di comunicazione e nella fortunata eventualità della scoperta di un nido, sollecitazione agli operatori turistici perché sottoscrivano il protocollo Tartalove destinato ai Lidi amici delle Tartarughe, messa in opera di cartelli rivolti a turisti e cittadini per invitarli a fare attenzione alle eventuali tracce, e addirittura un corso di formazione rivolto ai gestori dei lidi ed agli assistenti bagnanti, perché per primi partecipino al monitoraggio ed invitino gli ospiti a fare attenzione".


"Ed è stato proprio in occasione di questo evento  - prosegue  l'associazione  - che Legambiente Arcipelago Toscano ha voluto consegnare al sindaco di Capoliveri, Walter Montagna, una bandiera Tartalove, per sottolineare l'impegno dell’Amministrazione comunale nella difesa della biodiversità marina: "Al di là delle lecite differenze di vedute in altri ambiti - sottolineano il sindaco Montagna e la presidente di Legambiente Arcipelago Toscano Maria Frangioni - queste sono le alleanze che fanno bene all'Isola, alla sua natura e a chi la abita e ci viene in vacanza".

Il Cigno Verde isolano e le tartarughe marine sperano che presto altre Amministrazioni comunali seguano questo esempio virtuoso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È questo il numero dei contagi accertati sull'isola nelle ultime 24 ore in base al bollettino giornaliero regionale della Toscana
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Spettacoli