QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 20°20° 
Domani 16°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità sabato 10 agosto 2019 ore 09:40

Tinello Club, la protesta contro il Comune

Foto da Facebook

Alla base della controversia ci sarebbe un'ordinanza che intima alla discoteca di adeguarsi in tempi stretti per contenere le emissioni sonore



CAMPO NELL'ELBA — La Blu Limit srl, società che gestisce la nota discoteca campese Tinello Club, annuncia per oggi alle 12 una protesta di dipendenti e collaboratori davanti al Comune di Campo nell'Elba per una controversia che sarebbe nata in seguito ad un'ordinanza che intima al locale di adeguarsi in tempi brevi per limitare le emissioni sonore.

"Oggi alle 12 i numerosi dipendenti e i collaboratori della Blu Limit srl protesteranno davanti al Comune di Campo nell'Elba essendo a rischio i loro posti di lavoro a causa di un'ordinanza illegittima e ad personam del Sindaco del Comune di Campo nell'Elba", scrive in una nota la Blu Limit srl.

Secondo la società Blu Limit sarebbero ingiuste sia la prima che le successive ordinanze emesse dal Comune e fa una sintesi di quanto sarebbe accaduto dal momento in cui ha avviato la gestione del locale. 

Qui di seguito la sintesi dei vari passaggi spiegati dalla società che gestisce il Tinello club.

"- Dal 1 Aprile prendiamo in gestione il Tinello Club;

- Il 27 giugno viene rilasciata la licenza;

- L’8 luglio veniamo diffidati dallo “svolgere tutte le attività di diffusione sonora di musica da discoteca, salvo attuare appositi interventi strutturali di insonorizzazione degli ambienti e/o utilizzare una diversa regolazione degli impianti di sonorizzazione del locale su livelli più bassi che dovranno comunque essere monitorati e trasmessi all’ufficio scrivente”. Non potendo effettuare gli interventi strutturali in un mese, optiamo per ridurre i volumi rinviando ennesima VIAC al Comune e impegnandoci per scritto ad effettuare le opere infrastrutturali a fine stagione;

- Il 31 luglio riceviamo l’autorizzazione in deroga per dieci serate in cui fino alle 2.30 è possibile aumentare i volumi;

- Il 2 agosto tale autorizzazione viene revocata intimando l’inibizione allo svolgimento di attività musicali riconducibili alla discoteca;

- Il 6 agosto riceviamo un’autorizzazione in deroga mai richiesta per la sola serata del 6 agosto;

- L’8 agosto il Sindaco emette un’Ordinanza che ci consente di svolgere attività di Discoteca fino alle 2.30, abbassando poi i volumi fino a chiusura;

- Il 9 agosto il Sindaco emette un’Ordinanza che preclude ogni l’attività del Tinello oltre le 2.30. Si precisa che la licenza prevede la chiusura alle ore 4,30".

La Blu Limit inoltre annuncia ricorso al Tar e al Tribunale civile contro i provvedimenti del Comune che così commenta:

"E' evidente che ci sono altri interessi dietro tali azioni contraddittorie e lesive e un'impresa che investe pesantemente su un territorio depresso coinvolgendo artisti internazionali non deve essere tutelata, pur avendo ogni permesso ed essendo pienamente in regola. I nostri avvocati stanno preparando il ricorso al Tar per l'annullamento di questa assurda ordinanza e al Tribunale Civile per richiedere i danni, essendo ormai la stagione irrimediabilmente compromessa".

La società inoltre ha pubblicato sulla sua pagina Facebook anche un appello (visibile qua sotto) rivolto agli utenti in cui spiega la situazione e chiede sostegno.



Tag

Assenteisti a Catania: il badge timbrato da ragazzini ripresi in video, 48 indagati

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità