QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 14°18° 
Domani 14°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 24 marzo 2019

Attualità giovedì 15 novembre 2018 ore 07:00

Il viaggio di IsolaMondo fra delfini e balenottere

Quattro giorni densi per i ragazzi che veleggiando sono approdati in Corsica. In progetto anche un gemellaggio per rafforzare i legami fra due isole



CAMPO NELL'ELBA — Si è conclusa anche la 22esima avventura di IsolaMondo con grande soddisfazione di tutti i partecipanti. Sono stati quattro giorni densi e spensierati per l'equipaggio.

"Siamo contenti, - hanno commentato dal Club del Mare di Marina di Campo -  tutti gli obbiettivi di questa uscita sono stati centrati e le bandiere di IsolaMondo hanno sventolando festanti in Corsica. Abbiamo rinforzato il legame con la Corsica incontrando vecchi e nuovi amici, abbiamo camminato sui sentieri nella bella natura dell'Isola, abbiamo visitato, conosciuto e navigato a vela, respirando avventura e libertà".

"Come ci aspettavamo, - hanno raccontato gli organizzatori - non sono mancati gli avvistamenti: numerose berte minori, tonni, delfini più volte, all'andata e al ritorno, sia tursiopi che stenelle, ma l'avvistamento più emozionante è stato sicuramente quello della balenottera. Poco dopo aver lasciato il porto di Bastia la scura sagoma del leviatano si stagliava gigante tra il mare e il cielo arancione dell'alba, un momento magico".

"Ormai da anni IsolaMondo collabora con l'Università di Sassari e con l'Osservatorio Toscano Cetacei, - hanno raccontato - i ragazzi hanno prontamente preso le coordinate di tutti gli avvistamenti che insieme alle foto e alle osservazioni verranno inviati agli esperti".

Si è trattato di un viaggio dove i più esperti hanno supportato le giovani generazioni.

"Questa uscita è stata importante - hanno sottolineato - perché erano tanti i giovani navigatori alla prima esperienza IsolaMondo, nuova linfa per il progetto, ma nel segno della continuità. E' stato bello vedere 'i veterani' che aiutavano e spiegavano regole e vita di bordo ai novizi, con nuovi ruoli più da adulti, tutti uniti e determinati a portare avanti il progetto".

Un progetto che attraverso il mare ha connesso ragazzi di due isole e di due nazioni diverse, seppur accomunate da simili tradizioni.

"Bello e importante l'incontro tra i ragazzi nella scuola di Macinaggio - hanno sottolineato gli organizzatori - e assai interessante la visita alla mostra 'Identità' al museo di Bastia. Il meteo ci ha permesso di fare due belle veleggiate da Marciana Marina a Macinaggio e da Bastia a Marina di Campo, sotto il sole e con il giusto vento. Mentre la veleggiata tra Macinaggio e Bastia è stata più perturbata, tra groppi d'acqua e giri di vento, che hanno lasciato il posto al sole una volta raggiunto il Vecchio Porto di Bastia".

Grazie a questo incontro e al progetto di IsolaMondo si intensificheranno anche i contatti con la Corsica.

"La scuola vela del Club del Mare presente in questa uscita con tanti giovani atleti, istruttori e dirigenti, - hanno infatti annunciato - è assai apprezzata dagli amici Corsi e si stanno gettando le basi per un gemellaggio ed una collaborazione tra il Club del Mare di Marina di Campo e lo storico Club Nautico di Bastia".

Ma anche nel viaggio di ritorno non sono mancate le sorprese per i giovani dell'equipaggio che si è fermato nella baia di Fetovaia per il classico bagno con tuffi dalla delfiniera, per poi raggiungere Marina di Campo, dove un comitato di accoglienza di parenti e amici ha accolto i naviganti di ritorno.

L'avventura si è chiusa festeggiando tutti insieme nel giardino del Club del Mare con cioccolata calda e tante prelibatezze.

"E' sempre una grande soddisfazione vedere l'entusiasmo negli occhi dei ragazzi, seri e determinati negli impegni e con tanta voglia di ridere e giocare. Il morale è alto e già si pensa alla prossima avventura, - hanno spiegato - sarà una lunga navigazione che a marzo 2019 ci porterà a Ponza e Ventotene. A breve invece è prevista una serata per raccontare l'avventura appena conclusa".

Infine i ringraziamenti di rito per tutte le persone che hanno partecipato: Alberto Pedrini, Giacomo Cortesi, Francesco Busalacchi e Claudio Passantino.

Un ringraziamento da parte dello staff del progetto di IsolaMondo va anche  all'amministrazione, al porto e alla scuola di Macinaggio, all'amministrazione e al porto di Bastia, in particolare Bernardu Cesari, Fondazione Exodus, Associazione Opificio, le famiglie dei ragazzi e tutti coloro che in qualsiasi modo hanno collaborato.

I giovani che hanno partecipato al progetto sono: Gio Palmi 5, Viola Signori 9, Alina Caggiano 9, Linda Iacobelli 9, Viola Niccolai 9, Niccolò Giovannelli 9, Andrea Pileri 10, Pietro Galli 10, Giulia Retali 10, Lara Anselmi 11, Gayatri Re 11, Margherita Signori 11, Emilio Sonntag 11, Silvia Pollidini 12, Filippo Canducci 12, Dario Guglielmi 12, Amos Iacobelli 13, Matteo Cervino 13, Vittorio Galli 15, Sofia Segnini 15, Luca Cervino 15, Nicol Segnini 16, Gabriele Codecasa 16 anni.

Luca Cabras, Federico Galli, Silverio Iodice, Volki Kammerer, Serena Mammuccini, Marco Palmi, Andrea Perez, Massimo Segnini, Umberto Segnini, Roberta Ulivelli.

"IsolaMondo - hanno concluso gli organizzatori -è un sogno condiviso che grazie all'aiuto di Tanti è diventato una Realtà. Una realtà fatta di Isole e Isolani del Mediterraneo Uniti nel segno della Libertà, della Conoscenza e della Tolleranza, un 'Popolo Fratello' che si sposta e si incontra navigando a vela di Isola in Isola. IsolaMondo si rivolge a tutti gli isolani ma in particolare ai bimbi e ai ragazzi perché loro sono il futuro delle nostre Isole".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità