Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PORTOFERRAIO21°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 18 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Maneskin, Victoria De Angelis dj (in bikini) nella stanza d'albergo

Cronaca mercoledì 21 giugno 2023 ore 18:00

Blitz contro gli ormeggi abusivi

La Capitaneria di porto ha trovato 24 imbarcazioni ormeggiate nel porto di Marina di Campo senza alcuna autorizzazione



CAMPO NELL'ELBA — I militari della Delegazione di Spiaggia di Marina di Campo, supportati dal Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Capitaneria di porto di Portoferraio, hanno condotto in questi giorni una mirata operazione di contrasto agli ormeggi abusivi nel porto di Marina di Campo.

In particolare, il personale della Guardia Costiera ha accertato che 24 imbarcazioni occupavano abusivamente un ampio specchio acqueo, in quanto i responsabili, sprovvisti di qualsiasi titolo autorizzativo, dopo aver dato fondo all’ancora, avevano assicurato le proprie unità al molo di sottoflutto, con conseguente intralcio al traffico portuale e potenziale pericolo per la sicurezza della navigazione.


Il deposito abusivo dei natanti, inoltre, ostacolava le operazioni di installazione, nelle immediate vicinanze del porto, di un campo boe autorizzato dall’Amministrazione comunale di Campo nell’Elba.


I militari del Compartimento marittimo di Portoferraio, dopo aver intimato ai possessori di allontanare i natanti, in collaborazione con il Comune di Campo nell’Elba, hanno coordinato le operazioni di rimozione e trasferimento presso il deposito comunale delle unità ancora ormeggiate al molo.


Ai responsabili sono state contestate le violazioni stabilite dal Codice della Nautica da Diporto che prevedono sanzioni fino ad Euro 1.377, mentre per il ritiro dei natanti sottoposti a sequestro dovranno sostenere i costi delle spese di custodia.


L’attività eseguita in questi giorni dalla Guardia Costiera di Portoferraio, che si inserisce tra i compiti istituzionali del Corpo in materia di polizia demaniale marittima e di tutela dell’ambiente marino e costiero, proseguirà su tutto il litorale di competenza, con l’obiettivo di assicurare la più efficace deterrenza contro ogni forma di aggressione al patrimonio pubblico e garantire la libera fruizione da parte della collettività delle spiagge e del mare.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nella caduta l'auto si è ribaltata. Sul posto sono intervenute Pubblica Assistenza di Capoliveri, polizia municipale e vigili del fuoco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca