QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 16°17° 
Domani 16°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 20 maggio 2019

Politica giovedì 16 maggio 2019 ore 13:19

"Conto consuntivo, amministrazione inadempiente"

Municipio di Campo nell'Elba

I due consiglieri di minoranza Galli e Mazzei scrivono una lettera aperta al sindaco di Campo nell'Elba in cui evidenziano la gravità della situazione



CAMPO NELL'ELBA — I due consiglieri comunali di minoranza del gruppo "Scelta di Campo" del Comune di Campo nell'Elba, Giancarlo Galli e Massimo Mazzei scrivono una lettera aperta indirizzata al sindaco di Campo nell'Elba, Davide Montauti, e sottolineano le inadempienze dell'amministrazione comunale, fra le quali la mancata approvazione del bilancio consuntivo 2018.

Qui di seguito pubblichiamo la lettera aperta.

"Egr. Sig. Sindaco Montauti Davide (?)

È esattamente passato un anno da quando abbiamo rilevato l’inadempienza per l’approvazione del conto consuntivo 2017 al Sig. Prefetto, Vice Prefetto e ci troviamo nuovamente a constatare anche per il consuntivo 2018 la stessa situazione. Facciamo presente che l’atteggiamento di questa amministrazione da Lei rappresentata è oltremodo scorretto e dannoso per l’attività amministrativa del nostro territorio. Sicuramente, come altre Prefetture hanno già fatto, la Prefettura di Livorno avrà sollecitato l’approvazione del conto consuntivo 2018 che doveva essere approvato dal C.C. in data 30/04/2019. Sappiamo dell’incompetenza acclarata da parte dell’amministratore che si dovrebbe occupare di questo settore delicato, ma non capiamo perché tutti gli altri accettino il rischio di vedersi coinvolti negativamente in questo gioco al massacro. Riteniamo che alcuni soggetti della maggioranza non conoscano quanto indicato nel D.Lgs. 267/2000 e ignoranti in materia (perché non conoscono) sulle conseguenze che può portare alla mancata approvazione di un bilancio in un Ente locale partecipano al Consiglio Comunale, alzando il ditino per l’approvazione e tutto, secondo alcuni è sufficiente. Non è così e ve ne renderete conto quando qualcuno metterà veramente le mani dove vanno messe per capire che quella manina alzata in maniera superficiale, finirà direttamente nelle tasche per corrispondere quanto commesso per aver ignorato le norme.

Per il secondo anno consecutivo siamo a sollevare l’inadempienza formale e sostanziale della mancata approvazione del bilancio consuntivo con conseguenze che saranno addebitate alla popolazione.

Credo prevalga un senso di arroganza e supponenza che mai prima d’ora, anche nelle passate amministrazioni, si era raggiunto.

Sappia Sig. Sindaco che i tuttologhi sono un lontano ricordo negativo e di cui oggi non ne sentiamo il bisogno.

Lei e la sua amministrazione vi ostinate a dire che state facendo il bene dei cittadini quando la maggior parte, anche chi vi ha votato, non fa altro che lamentarsi e denunciare le inadempienze e le incongruenze. Oggi, secondo indiscrezioni, (voci di popolo voce di Dio) siete minoranza della maggioranza.

Non siete capaci di rapportarvi con le Istituzioni superiori (vedi autorità portuale regionale per il bellissimo lavoro eseguito in testa alla diga), se togliamo qualche taglio d’erba e rifacimento di asfaltatura (immediatamente con tombini sconnesi) non vediamo altro. Alcuni tagli necessari dei pini ed altri tagliati non si sa bene per quale motivo. Egr. Sig. Sindaco, non si affretti a darci la notizia delle spiagge manutenute, perché gli operatori sono stanchi di essere presi in giro con la storiella del livellamento delle spiagge. Non basta livellare ma bisognerebbe prima pulire. Se ci fa passare la benna della ruspa la spiaggia si livella ed è bello a vedersi, ma lo sporco rimane. E’ come lo struzzo che mette la testa sotto la sabbia per non vedere. C’è il patrimonio palmizio che non siete stati in grado di tutelare. Stiamo sistematicamente perdendo tutte le palme del nostro territorio. Verrà detto che il punteruolo rosso non si ferma e che non è colpa di chi amministra se un flagello del genere colpisce la flora. Vero in parte perché il comune avrebbe avuto il sacrosanto diritto dovere di tentare qualsiasi rimedio. Cosa che non risulta abbia fatto.

Altre problematiche più o meno importanti sono irrisolte e sono sotto gli occhi di tutti.

Credo che per il momento sia sufficiente farLe presente che l’attività che svolgete non porta benefici ma solo problemi. Non si affanni a dichiarare di voler coinvolgere le opposizioni, perché Lei non ci crede e non è credibile nel momento stesso in cui lo dice. A due anni dal suo insediamento, non ha mai convocato e coinvolto le opposizioni, se non per disertare la processione del venerdi Santo delegando il nostro Capo Gruppo a rappresentare l’Amministrazione visto che di 10 consiglieri di maggioranza nessuno era disponibile. La prossima volta , se capiterà, telefoni direttamente e non per interposte persone, perché non risponde al vero quanto da Lei dichiarato sulla stampa. L’accettazione di partecipare è stata solo ed esclusivamente perché il rispetto nelle Istituzioni viene prima di ogni logica politica o di rappresentanza e non per fare un favore a qualcuno. Indossare la fascia tricolore è sempre un onore.

Spero solo che Lei valuti attentamente la possibilità di riconoscere la sua incapacità ad amministrare un territorio difficile come il nostro, senza considerare il solo territorio di Pianosa, e ritenga di fare un passo indietro tornando a fare la professione di Architetto stimato che sicuramente le riesce meglio".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Politica

Politica

Elezioni