QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 16° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 14 dicembre 2019

Attualità mercoledì 11 dicembre 2013 ore 14:50

"Tetano day", apertura straordinaria degli ambulatori



ISOLA D'ELBA - In occasione della giornata “ Tetano – day”, che si terrà giovedì 12 dicembre, il servizio di Dipartimento di Prevenzione dell’ASL 6 di Livorno ha organizzato l’apertura straordinaria degli ambulatori per vaccinarsi e per avere delle informazioni su come prevenirla. Il tetano è una malattia con cui ancora oggi ci si ammala e si muore.
E’ un’infezione con cui ancora oggi è bene non abbassare la guardia, specie per quelle persone, che continuano come nella tradizione delle nostre zone, a svolgere attività e lavoretti all’aperto come la coltivazione dei piccoli orti e l’ allevamento di animali.
A questo proposito il Dipartimento della Prevenzione dell’Asl 6 di Livorno lancia, insieme ai dipartimenti dell’Area Vasta (Pisa, Viareggio, Lucca, Carrara-Massa) l’evento “Tetano day” una giornata dedicata alla prevenzione, all’informazione e alla somministrazione del vaccino contro il tetano.
Gli ambulatori saranno aperti dalle ore 09,00 alle ore 12,00 e l’ingresso è libero e non occorre prenotazione e ricetta del medico di famiglia. L’iniziativa è rivolta a tutti coloro che non si sono mai vaccinati o che da oltre 10 anni non hanno ricevuto richiami vaccinali. Il vaccino è somministrato attraverso un’unica iniezione nella parte alta del braccio.
Il tetano è una malattia causata dalla contaminazione di tagli e piccole ferite da parte di un batterio il Clostridium tetani. Questo batterio può sopravvivere nell’ambiente esterno anche per anni, contaminando la polvere e la terra e può penetrare nell’organismo umano attraverso piccole ferite, come ad esempio una ferita da scheggia di legno o di metallo.
Una volta penetrato nell’organismo, questo batterio può produrre una tossina che può raggiungere con il sangue ogni punto del corpo e attaccare il sistema nervoso.
Per rendersi conto quanto questa tossina è forte, basti pensare che per uccidere un uomo adulto ne è sufficiente una quantità incredibilmente piccola: 170 miliardesimi di grammo. Dopo un periodo variabile da 3 a 21 giorni, si manifestano contrazioni muscolari, rigidità del collo, difficoltà alla deglutizione, rigidità e dolore dei muscoli degli arti. Possono manifestarsi anche febbre, sudorazione.
Il paziente rimane cosciente e gli spasmi muscolari causano inteso dolore. Nelle forme più gravi è necessario il ricovero in Rianimazione per gravi problemi respiratori che possono portare anche alla morte del soggetto.
Ecco gli ambulatori dove è possibile vaccinarsi:
LIVORNO
U.F. Igiene e Sanità Pubblica , Borgo San Jacopo ore 9.00 - 12.00
CECINA
U.F. Igiene e Sanità Pubblica, via Savonarola, ore 9.00 - 12.00
PIOMBINO
U.F Igiene e Sanità Pubblica, via Forlanini (Palazzina Rossa), ore 9.00-12.00
PORTOFERRAIO
U.F. Igiene e Sanità Pubblica, Presidio Ospedaliero, piano terra (stanza prelievi/vaccinazioni) ore 9.00-12.00


Tag

Piazza Fontana, il giornalista del Corriere che era nella banca: «Mi salvò un caffè»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità