Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:50 METEO:PORTOFERRAIO14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A San Siro techno ad alto volume per coprire la festa Scudetto dell’Inter

Cronaca martedì 29 maggio 2018 ore 10:12

Rifiuti vicino ai traghetti, arriva la maximulta

Quasi duecentomila euro di multa per l'azienda che ha scaricato 600 tonnellate di rifiuti edili in un'area demaniale sequestrata lo scorso 30 aprile



PORTOFERRAIO — Dopo il sequestro arriva la maximulta che potrebbe raggiungere l'importo massimo previsto cioè 180mila euro. La sanzione è piombata addosso all'azienda edile ritenuta responsabile dello stoccaggio di 600 tonnellate di rifiuti in un'area demaniale marittima vicina all'imbarco dei traghetti sequestrata dalla guardia di finanza lo scorso 30 aprile a Portoferraio. 

Dopo il sequestro, i finanzieri hanno passato al setaccio la documentazione riguardante la gestione e lo smaltimento dei rifiuti. Dai controlli è emerso che non sono mai stati compilati 25 formulari relativi al trasporto di rifiuti, in parte stoccati nell'area sequestrata. Da qui la  contestazione all'azienda e la multa. 

Dell'accertamento è stata informata anche la Direzione ambiente ed energia - settore rifiuti e bonifiche della Regione Toscana. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno